Redazione

Redazione

Domenica, 08 Novembre 2020 09:47

ALIMENTAZIONE E SPORT IN ETA’ EVOLUTIVA

Le abitudini alimentari dei giovani atleti della Cosenza K42, sono state oggetto di un approfondito studio pubblicato sul numero di ottobre della rivista mensile “Il Giornale dei Biologi”, organo ufficiale dell’Ordine Nazionale Biologi. L’indagine condotta su un gruppo di runners appartenenti alle categorie Ragazzi, Cadetti e Allievi, impegnati settimanalmente in tre sedute d’allenamento, ha monitorato per un periodo di dodici mesi lo stato nutrizionale e d’idratazione degli atleti in relazione all’intensità dell’attività sportiva svolta. Acquisiti i dati della composizione corporea e raccolto attraverso un questionario il rapporto dei ragazzi con il cibo, sono stati forniti consigli e suggerimenti personalizzati allo scopo di correggere gli errori alimentari emersi. Al termine del periodo di osservazione, è risultata rilevante l'incidenza della corretta alimentazione e idratazione prima, durante e dopo la prestazione sportiva. Difatti si evince che un miglior apporto di nutrienti e di acqua nel periodo che precede l’allenamento o la competizione agonistica, si traduce in una minore disidratazione con effetti positivi in termini di performance e di recupero post prestazionale. L'indagine è stata curata dall'Associazione Scientifica "Biologi Senza Frontiere" della sede di Cosenza. 

Biologi CSK42

Mercoledì, 28 Ottobre 2020 08:12

PROVA GAGLIARDA DI ALTOMARE, MAROTTA E MISURELLI

L’evoluzione della pandemia in costante aumento, lascia intravedere un periodo ancora d’incertezza per l’attività podistica su strada. Tra le poche gare organizzate in giro per l’Italia, gli ‘Assoluti’ di coach Leone hanno testato la loro condizione pre-invernale, partecipando domenica 25 ottobre alla sesta edizione della 10 Km dei Boschi di Calimera, in provincia di Lecce. Un’edizione limitata a 500 iscritti, protocolli anti-covid inclusi, con partenza e arrivo nel centro della cittadina salentina. Su un tracciato non del tutto agevole e misto (asfalto-sterrato) con 22 gradi di temperatura, dopo i primi metri si delineano già le gerarchie di gara. Alla media di 2’58’’ a km il duo della Casone Noceto, Pasquale Selvarolo e Njie Nfamara, si attesta al comando insieme al neroverde Luca Ursano. A seguire, a ritmi più abbordabili, i pugliesi Luca Quarta della Montedoro Noci ed Emanuele Coroneo dell’Atletica Amatori Corigliano d‘Otranto, insieme al trio di K42 Luigi Altomare, Giacomo Marotta ed Edoardo Misurelli. Sino ad oltre metà percorso le posizioni rimangono pressoché invariate. Al settimo chilometro perde giri il motore di Ursano, costretto al rientro ai box. A mille metri dal traguardo si disfano gli accordi e inizia la bagarre. Il nigeriano Nfamara ha la meglio allo sprint sul compagno di squadra Selvarolo, completando i 10km in 30’44’’. Ottimo terzo posto per Altomare in 33’15’’. Il diciannovenne Marotta si piazza al quinto posto in 33’28’’. Entrambi hanno corso a ritmo di personal best, non riconosciuto come tale per chilometraggio privo di omologazione Fidal. Buona prova per il neolaureato Misurelli, giunto 6° con il tempo di 33’34’’. Dal Salento dunque segnali confortanti per il team bruzio, in attesa dell'imminente stagione dei cross, con un calendario gare ancora però alquanto scarno a causa dell’emergenza Covid. La preparazione degli atleti segurà comunque la tabella di marcia già definita dal D.T. Maurizio Leone. L'atletica non s'improvvisa, ma necessita di programmazione.

Gruppo Calimera
Altomare, Misurelli e Marotta nel gruppo inseguitori

Podio Calimera
Luigi Altomare sul podio     

Martedì, 20 Ottobre 2020 07:47

CONCLUSA A MODENA LA STAGIONE IN PISTA

Si è conclusa per K42 domenica 18 ottobre sul campo comunale di Modena, la stagione dell’atletica in pista. La Festa dell’Endurance, che ha condensato in un unico weekend l’assegnazione dei titoli italiani individuali e di società di mezzofondo e marcia, applica il sigillo su un anno tribolato per l’emergenza Covid, ma soddisfacente per le performance ottenute dal giovane Luca Ursano. L’under23, reduce da tre brillanti personal best, in terra emiliana si è misurato sulla distanza dei 5000 metri. Inserito in seconda serie, Ursano balza subito al comando con passaggi in testa al gruppo in 2’56’’ ai 1000m e 5’54’’ ai 2000m, crono con proiezione vicino al suo miglior tempo di sempre. A metà gara cambia il timoniere della corsa e il bresciano Iacopo Brasi dell’Atletica Rodengo Saiano s’invola solitario, con gli inseguitori che tardano a ricucire il ‘buco’. Nel finale l’enfant prodige catanzarese paga una stagione ‘tirata’ e molla gli ormeggi, lasciandosi sfilare dal resto del gruppo, concludendo al 6° posto in 15’02’’61. Mantenere la ‘condizione’ per far girare il motore a mille per lunghi periodi non è cosa semplice. Luca Ursano ora è atteso, dopo qualche giorno di meritato relax, a preparare la stagione invernale insieme al resto dei compagni della scuderia bruzia, capitanata dall’ex azzurro Andrea Pranno.

Luca Ursano a Modena
Luca Ursano in testa al gruppo                    

Mercoledì, 30 Settembre 2020 06:50

RECORD SUI 10.000 PER LUCA URSANO

La mesta domenica dell’addio a Pino Vecchio, trascende all’imbrunire verso la strada da lui indicata. A confezionare il più bel regalo di commiato all’ex presidente, ad oltre 1000 chilometri di distanza, ci ha pensato l’under23 Luca Ursano a Vittorio Veneto (TV), in occasione dei Campionati Italiani Assoluti e Promesse di 10.000 metri, stabilendo in 30’20’’71 il nuovo record regionale di categoria. Il portacolori della Cosenza K42, sotto la guida tecnica dell’ex azzurro Maurizio Leone, ha seguito fin dai primi metri il ritmo dei migliori, assestandosi intorno ai 3'00" a km, con passaggi a 9’04’’ al 3000m e 15’10’’ al 5000m. Le scaramucce in testa al gruppo della 1ª serie, non hanno influenzato la condotta giudiziosa del figlio d’arte Ursano (al suo primo 10.000 ufficiale in pista), che termina la gara  in crescendo al 4° posto dietro a Francesco Bona del C.S. Aeronautica (30'06"92), Alessio Terrasi del G.P. Alpi Apuane (30'10"54) e Antonino Lollo dell’Atletica Bergamo (30'17"97). Nella classifica finale, contrassegnata dalla vittoria in volata in 2ª serie di Osama Zoghlami (C.S. Aeronautica) in 29'07"27, davanti a Sebastiano Parolini (Alpinistico Vertovese 29'08"69) e Stefano La Rosa (Carabinieri Bologna 29'08"69), Luca Ursano ha ottenuto il 16° posto in graduatoria Assoluta e il 6° in categoria Promesse. Concluso il trittico per aggiornare i suoi record personali alla luce dell'ottima condizione atletica raggiunta, che gli consegna un pedigree prestazionale niente male (8’26’’ sui 3000m, 14’43’’ sui 5000m e 30’20’’ sui 10.000m), il talentuoso mezzofondista catanzarese, al suo terzo anno in giallonero, si colloca ora tra gli atleti più virtuosi a livello nazionale. Prossimo impegno domenica 18 ottobre sulla distanza dei 5000 metri ai Campionati Italiani Individuali, che si disputeranno sulla pista di Modena.

Luca Ursano in gara a Vittorio Veneto TV
Luca Ursano in gara in 1ª serie sui 10.000m 

Domenica, 27 Settembre 2020 22:39

PINO VECCHIO CI HA LASCIATI

Il nostro caro Pino ci ha lasciati. L’implacabile Sla che lo ha colpito anni fa, annullando il suo fisico, non gli ha dato tregua. La malattia degli sportivi, così è conosciuta la sclerosi laterale amiotrifica, se l’è portato via. Sembra proprio una beffa, lui che attraverso lo sport aveva temprato carattere e spirito fin da ragazzo. Dopo la fase dello svezzamento adolescenziale nel quartiere di via Panebianco, tra le attività aggregative a Sant’Aniello e le partite a bigliardino, Pino inizia a calcare i terreni di gioco con le giovanili del Rende Calcio, da arcigno marcatore. Uno stopper insuperabile con il 5 sulle spalle. E poiché la pratica sportiva agonistica impregna l‘anima per sempre a chi l’ha esercitata, la sua corsetta di mantenimento da ex calciatore, impatta al campo scuola giocoforza con i primi albori della neo costituita Cosenza K42 e fu empatia a prima vista. Prima da corridore, poi da dirigente e infine come presidente, Pino Vecchio ha contribuito concretamente alla crescita della società. Molte delle specificità che ci caratterizzano sono a lui dovute. Non si tarderà a sentire il vuoto lasciato dalla sua scomparsa.

Sabato, 26 Settembre 2020 20:12

COSENZA K42, IL FUTURO È ADESSO

Cinque mesi dal post lockdown senza un impianto di riferimento per gli allenamenti, ma con tanta voglia di esprimere la propria passione per la pratica dell’atletica leggera da parte dei boys and girls di K42. Un’estate intera trascorsa peregrinando in città e provincia alla ricerca degli spazi idonei al training, non ha affatto fiaccato il morale di istruttori e giovani atleti, con genitori al seguito, che hanno raccolto i frutti dell’impegno profuso durante i ‘Test Allenamenti Certificati’ organizzati dal Comitato Regionale Fidal a Reggio Calabria. Il sesto appuntamento T.A.C., in calendario venerdì 25 settembre, ha ulteriormente impreziosito la bacheca dei record personali e di società conquistati da runners & jumpers neroverdi (nuova tint mutuata dalla ormai tramontata cromatura giallonera). Sui 60 metri categoria Ragazzi, ben quattro i personal best ritoccati, con l’aggiunta di due debutti assoluti. Prima gara per Maria Melina De Lorenzo, chiusa con un ottimo secondo posto in 9.62. Tra i maschietti esordio sulla distanza per Simone Siciliano, secondo per pochi centesimi in graduatoria finale, con il tempo di 8.37. Si migliorano Luigi Conforti (3° in 8.40), Moses Dell’Accio (5° in 8.91), Alessandro Ranieri (6° in 9.10) e Samuele De Napoli (8° in 9.52).  Michele Guerino Greco riscalda i motori classificandosi al 7° posto in 9.15, prima di esprimersi sulla pedana del salto in lungo (3,89m). Sugli 80 metri Cadetti Bryan Filippo lima il suo precedente pb, fermando il cronometro su 10.27. Spadroneggia sui 100m femminili l’Allieva Francesca Colonna, vincitrice in 13.73. Buon crono per l’esordiente Benedetta Puppio, 5ª in 15.27. Sesto posto per Martina Dodaro (16.16). In gara maschile Andrea Giordano è secondo in prima serie in 13.39, seguito dal compagno di squadra Massimo Lupo, terzo al traguardo in 14.16. Chi ambisce a scalare posizioni nel ranking regionale del giro di pista, deve fare i conti con l’Allievo Giuseppe Pio Raho, capace di affinare ancora il suo record sui 400m, classificandosi al secondo posto in 53.54, dietro solo al supersonico Giovanni Barletta del Cus Palermo. In crescita anche Salvatore Savaia, 3° sui 600m Ragazzi in 1’56’’39 (pb). Dominio K42 sui 1000m Cadetti maschili e femminili. Sara Salerno s’impone nettamente sulle avversarie in 3’21’’ (pb). Niccolò Termini (2’52’’) e Paolo Caratozzolo (2’59’’) si aggiudicano rispettivamente oro e argento con pb per entrambi. Luigi Altomare conferma l’ottima stato di forma raggiunto dopo il periodo in quota, dominando i 5000m open in 15’46’’. Rientro alle competizioni per Francesco Turano, secondo in 17’14’’. Nell’alto ottima performance dell’Allievo Giuseppe Serpe, bravo a saltare al primo tentativo la misura di 1,60m. Approccio positivo per Gianfranco Nardi (SM60) alla ricerca della giusta confidenza con il gesto tecnico, atleta abile da Assoluto a oltrepassare l’asticella sopra il metro e ottanta. Chiusura serale della manifestazione a mò di meeting internazionale con le staffette 4x100. Per le Allieve, Dodaro-Savaia-Puppio-Colonna realizzano il crono di 58.88. La staffetta Allievi Lupo-Raho-Serpe-Giordano chiude in 51.36. La staffetta Cadetti De Napoli-Conforti-Dell'Accio-Siciliano chiude in 56.11. In attesa del rientro a casa (in via di ultimazione i lavori di ripristino della pista di atletica leggera del campo scuola, che sarà dotata di un manto a semina Polytan), il team K42 amalgama quotidianamente tutti gli ingredienti (struttura societaria - quadri tecnici - staff medico) per competere ogni stagione, predisponendo i necessari ricambi, reclutando, formando e selezionalo gli atleti di domani. A Cosenza il futuro dell’atletica che verrà, è già iniziato.

Giuseppe Pio Raho 400m RC
Nuovo pb per Raho sui 400m

Salto Giuseppe Serpe
Buona prova nell'alto per Giuseppe Serpe

Salto Michele Greco RC
Michele Greco nel salto in lungo

Salvatore Savaia 600m RC
600m con pb per Salvatore Savaia

Benedetta Puppio
L'esordio sui 100m di Benedetta Puppio

Melina De Lorenzo
Prime competizioni per Melina De Lorenzo

Turano Altomare Leone
Turano e Altomare con coach Leone

Genitori a RC
Genitori al seguito in tribuna a Reggio Calabria 

La pista di atletica leggera “Paolo Rosi” di Roma porta bene a Luca Ursano, che nel corso della manifestazione regionale denominata caccia al minimo, disputatasi nella serata di sabato 5 settembre, demolisce il suo primato personale nei 3000m, chiudendo la competizione al terzo posto in 8’26”56 alle spalle di Mohamed Zerrad (Atletica Biotekna Marcon (VE) – 8’22”99) e Luca Boraschi (Atletica Futura Roma – 8’24”27).  L’Under 23 giallonero, reduce da uno stage di 34 giorni in quota a Sestriere a 2000m s.l.m., continua il suo percorso di crescita fornendo un'ulteriore prova di maturità dopo il 31’13” sui 10km, ottenuto lo scorso febbraio al “Gran Premio su strada città di Misano”. Qualche ora prima, a settecento chilometri più a sud, un’altra pista arride alla linea giovane K42. A Reggio Calabria, in occasione del 5° Test di Allenamento Certificato, organizzato dal Comitato Fidal Regionale, i rampolli di coach Max Grandinetti mostrano ancora una volta grinta e qualità, ad iniziare dai 200m con l’Allievo Giuseppe Pio Raho terzo in 24”23, davanti ai compagni di team Bernardino Gianni, quinto in 25”56, e Andrea Giordano, settimo in 27”83. Sulla stessa distanza al femminile, ennesima vittoria con limatura del pb per Francesca Colonna (28”99) e terzo posto di Linda Savaia (30”42 pb). Tra i Cadetti si migliorano Niccolò Termini (2’55”70), Paolo Caratozzolo (3’00”84), primo e secondo nei 1000m, e Sara Salerno (3’28”38 nuovo pb), vincitrice della sfida femminile. Un fastidioso vento contrario sul rettilineo di partenza, frena le velleità di Simone Siciliano e Luigi Conforti, oro e argento nei 300m Ragazzi, bravi a tagliare il traguardo in 43”42 e 44”02, davanti a Michele Greco (51”17) e Salvatore Savaia (51”35), entrambi validi protagonisti all’esordio sulla distanza. Prima volta anche per Samuele De Napoli sui 150m Ragazzi, quarto al traguardo in 24”08 e gradito rientro alle gare per una caparbia Sara De Vico, prima tra le coetanee con nuovo pb in 23”01. Katia Arco, dominatrice assoluta dei 3000m donne in 11’29’’43, stabilisce il nuovo record regionale sulla distanza categoria F40. Bene anche Francesca Familiari, quinta in 14’06”33.

LuigiLuca a Roma
Luigi Altomare e Luca Ursano prima della gara a Roma

Briefing RC
Briefing di gruppo a Reggio Calabria

pb Katia Arco Rc
Nuovo record regionale per Katia Arco

 

Un ultimo weekend di agosto fruttuoso per i colori gialloneri sia su tartan che asfalto. Otto i personal best migliorati sabato 29 sulla pista di Reggio Calabria, in occasione del 4° TAC organizzato dal Comitato Regionale Fidal. La coppia terribile dell’estate 2020 Siciliano-Conforti, si conferma sulla distanza dei 600 metri categoria Ragazzi. Dopo un avvio ‘tirato’ da Luigi Conforti (2° in 1:40.77), Simone Siciliano si impone allo sprint sul compagno di squadra con l’ottimo crono di 1:39.35, nuovo pb per entrambi. Perfeziona il suo miglior tempo anche Salvatore Savaia, 4° in 1:57.53. Sui 100m categoria Allieve, si conferma leader Francesca Colonna, prima al traguardo (con vento contrario) in 13.95. Il bronzo in 14.92 è di Linda Savaia. Sesto posto in graduatoria per Martina Dodaro in 16.40. Sui 100m categoria Promesse, argento per Bernardino Gianni in 12.59. Quarto Andrea Giordano (13.61). Buon prologo di Bryan Luciano Filippo sugli 80 metri piani, chiusi in 10.51. Lo stato di forma di Niccolò Termini (42.15) e Paolo Caratozzolo (42.86), si palesa nei 300 metri Cadetti, frantumando ambedue il proprio pb. In gara Cadette efficientissima Sara Salerno, all’esordio sulla distanza, conclude la prova al primo posto in 48.10. Sofia Filice è seconda in 51.82. Il terzo posto sul giro di pista, chiuso in 54.05, vale la limatura al proprio pb a Giuseppe Pio Raho. Sui 60 metri piani categoria Ragazzi, Michele Greco si classifica terzo in 9.11. Esordio assoluto in competizioni ufficiali per Alessandro Ranieri (4° in 9.24), seguito da Samuele De Napoli (9.63 pb). Katia Arco (detentrice del record regionale Assoluto sui 3000 siepi) stravince il 1500m femminile con il tempo di 5:31.09. A chiudere la manifestazione l’emozionante staffetta 4x100 categoria Ragazzi. Protagonisti i frazionisti Savaia-Greco-Ranieri-De Napoli, abilissimi a concludere la prova sotto il minuto (59.70), che vale il nuovo record di società. Domenica 30 a Mileto (VV) la 9ª edizione de La Normanna, consacra il ritorno alle gare su strada in Calabria con partenza tipo gran premio di formula 1 e mascherina. Buon test sui 10 giri del circuito urbano (totale 9,750mt) per Francesco Turano, 5° in graduatoria generale e 1° SM50 in 34’16’’. Pasquale Praticò in 35’35’’ chiude 10° assoluto e 2° in categoria Promesse. Emilio Termini è 2° SM40 in 38’07’’. Amedeo De Marco è bronzo SM65 con il crono di 44’01’’. Segnali incoraggianti dopo l’infortunio per Giuseppe Abrescia, 9° SM45 in 49’12’’. Sulla distanza dei 5km, doppio impegno (dopo la prova di sabato sulla pista di rione Modena) per Katia Arco, seconda assoluta in 19’50’’. Francesca Familiari chiude quinta in graduatoria generale e conquista il 2° posto SF45 in 22’57’’.

Brayan Filippo a Reggio Calabria
Bryan Filippo in gara sugli 80m

S. De Napoli A. Ranieri M. Greco
Doppia prova per De Napoli, Ranieri e Greco impegnati su staffetta e 60m

IMG 20200830 WA0059Emilio Termini premiato a Mileto   

 

Domenica, 09 Agosto 2020 20:43

ALTOMARE E URSANO IN QUOTA A SESTRIERE

Per gli atleti di resistenza, agosto è il tempo degli allenamenti in altura. Dopo oltre un quinquennio di preparazione effettuata sull’altopiano silano, i mezzofondisti categoria Assoluti di K42, si sono spostati al nord. Non tutti però. Luigi Altomare e Luca Ursano hanno scelto Sestriere come location (tra le più gettonate dai club top-level e dalle varie Federazioni), mentre il resto del gruppo prova in sede il recupero di vecchi acciacchi, tra sedute fisioterapiche e corse blande praticate in loco. Un mese in compagnia dei migliori specialisti, tanti gli atleti delle varie nazionali presenti nel centro tipico delle Alpi torinesi, consentirà ad Altomare e Ursano di affinare la propria condizione in vista degli impegni autunnali in programma tra ottobre e dicembre.

PrannoCarbone
Corsa blanda intorno allo stadio per Andrea Pranno e Aldo Carbone 

La seconda giornata di Test Certificati, organizzata dal Comitato Fidal Calabria martedì 4 agosto sulla pista di rione Modena, ha messo in mostra le qualità dei giovani rampanti K42. Giuseppe Pio Raho (secondo anno Allievi), conferma le sua natura da sprinter, conseguendo un 54.08 niente male sui 400 metri, piazzandosi al 2° posto in graduatoria finale, a conclusione delle tre serie in programma. Bernardino Gianni, al rientro dopo un lungo stop, chiude al 6° posto in 56.59. Sulla distanza dei 1500 metri, vinti dall’ex Idam in 3:55.49, Pasquale Praticò realizza il suo miglior tempo in 4:22.57, che gli vale il 5° posto. In gara femminile 2° gradino del podio per Katia Arco in 5:49.25. Intenta all’esecuzione del gesto tecnico, l’ostacolista Francesca Colonna taglia il traguardo dei 100Hs categoria Allieve in 19.06. Prova gli ostacoli anche Michele Guerino Greco sui 60Hs categoria Ragazzi, chiusi in 11.32. Nuovo primato personale con vittoria per Niccolò Termini in 2:56.81 sulla prova dei 1000 metri categoria Cadetti. Nella medesima gara, Paolo Caratozzolo in 3:05.27 si classifica al 3° posto. Non è da meno la Cadetta Sara Salerno, che sulla stessa distanza in 3:31.68 vince su Simona Sgrò dell’Atletica Sciuto, fissando il nuovo PB. Sofia Filice si impone sui 300 metri categoria Cadette con il crono di 50.73. Sul giro e mezzo di pista categoria Ragazzi, creano letteralmente il vuoto tra loro e gli avversari Luigi Conforti e Simone Siciliano, con quest’ultimo che prevale sul compagno di squadra al fotofinish in 1:41.34 contro l’1:41.58. Due rivelazioni della nidiata baby guidata da coach Max Grandinetti, su cui il club cosentino fa affidamento per il prossimo futuro.

DSC 9663
Giuseppe Pio Raho al tragurado dei 400m

DSC 9736
Simone Siciliano e Luigi Conforti allo sprint finale

DSC 9749
La disamina dei 600m di coach Leone

DSC 0052Pasquale Praticò in lotta per il 3° posto sui 1500m

DSC 9604
Ansia pre gara per Francesca Colonna

IMG 20200805 WA0089Perfetto gesto tecnico di Francesca Colonna sugli ostacoli

DSC 9783
Nuovo PB per Niccolò Termini sui 1000m

DSC 9795
Sara Salerno in testa sui 1000m femminili

DSC 9858
Sofia Filice

IMG 20200804 185149 1
Katia Arco in fase di riscaldamento

IMG 20200804 193133
Dopo le corse ... la rivincita a calcio

IMG 20200804 195227Genitori sempre al seguito. Parte integrante ed imprescindibile del progetto giovanile K42