Redazione

Redazione

Venerdì, 05 Dicembre 2014 17:57

K42 ALLA FIRENZE MARATHON

È notorio negli ambienti podistici che le caratteristiche tecniche del percorso della maratona di Firenze, si prestano sia per provare a migliorare il proprio tempo e sia come trampolino per “morbidi” debutti sulla distanza. Gli intendimenti della vigilia degli otto maratoneti in gara in canotta logata Caffè Aiello, coincidevano in entrambi gli auspici. Rossella De Rose conquista un 10° posto assoluto femminile, ma ambiva a scendere largamente sotto le tre ore. Il suo 3h02’53’’ lascia alla portabandiera della K42 l’amaro in bocca se si considera che a Lucca incamerava un tre ore nette appena un mese fa. Buon esordio per Domenico Raimondo con un 3h17’05’’ condizionato dalla partenza in ultima gabbia. Personal best per Giovanni Rega in 3h25’44’’. Daniele Percacciuolo si rifà da passate debacle in 3h26’26’’. Miglior tempo personale anche per Salvatore De Bernardo, nonostante i soliti fastidi gastrici, al traguardo in 3h28’12’’. L’altro esordiente sui 42km, Giovanni Veltri, fa 3h32’41’’. Corrado Conforti fonde il motore a metà gara e prosegue a ritmi turistici, concludendo in 4h28’45’’. Silvio Cozza se la prende comoda in 5h18’01’’.

Sabato, 22 Novembre 2014 10:00

CALABRESE E FOCA' IN OTTIMA FORMA

Una K42 impegnata su più fronti, incamera nel fine settimana buone affermazioni in giro per l’Italia e non solo. A Santa Teresa di Riva (ME), quarta edizione della “Curri chi ti pigghiu”, manifestazione podistica di 8,5 km inserita nel calendario FIDAL siciliano, in evidenza Domenico Focà, giunto terzo assoluto in classifica generale e Pino Calabrese, primo di categoria. I due atleti reggini, affidati da poco al tecnico Leone, iniziano a esprimere al meglio il loro potenziale atletico e si avviano a fornire maggiori garanzie per i societari 2015. La gara articolata su tre giri piuttosto veloci, ha sorriso al quarantacinquenne Alberto Doriore tesserato per l’Indomita Terragrotta, che ha chiuso in 29’57’’. Al secondo posto Alberto Caratozzolo (Running Bagnara) con un crono di 30’04’’. A 4’’ il giallonero Focà.

Giovedì, 13 Novembre 2014 10:49

LIBERE CORSE D'AUTUNNO

Domenica autunnale all’insegna delle partecipazioni a gare podistiche libere, intese come scelta indipendente dei singoli atleti, giacché il calendario federale non propone in questo periodo manifestazioni d’interesse societario. A Controguerra (TE) la 18° edizione della “Corsa di San Martino”, gara internazionale di 15 Km, ha ispirato il richiamo di otto runners K42 ben destreggiatisi tra i 3500 iscritti. Il più veloce è stato il giovane Emanuele Sesti che ha impiegato 55’45’’ a completare il percorso tanto spettacolare quanto ondulato. Buona gara per Benedetto Andreoli che si aggiudica la seconda posizione nella categoria M65. In ordine d’arrivo gli altri gialloneri presenti Massimo Ragusa, Giovanni Curia, Carmelo Pastura, Vincenzo Burreci, Carlo Maselli e Angelo Marinello.

Mezza maratona per Pasquale Marra a Livorno e staffetta podistica a 2 elementi per Pino Calabrese a Caprino Bergamasco (BG), bravo a piazzarsi in quattordicesima posizione assoluta in coppia con Giuseppe Garmale tesserato per Daini Carate Brianza.

Mercoledì, 29 Ottobre 2014 17:12

K42 ALL'HALF MARATHON DI REGGIO CALABRIA

Al netto della disamina dopo la partecipazione degli atleti in canotta gialla alla terza edizione dell’Half Marathon di Reggio Calabria, la società del Presidente Biondi incassa tre podi di categoria, tre personal best e il terzo posto a squadre. Niente male se si considera che per la maggior parte dei presenti, la mezza di Reggio Calabria rappresentasse solo un test in vista delle prossime maratone. Centonovantacinque gli arrivati al traguardo posto su viale Falcomatà dopo i quattro giri previsti su e giù il lungomare reggino, impegnati anche a evitare l’autoscontro per carenza d’indicatori di direzione lungo il percorso. Il più veloce runner di K42 è stato Stefano Bruno che ha concluso la gara in 1h21’11’’ conquistando il titolo M35 di Campione Regionale 2014. Nella stessa categoria ottimo il crono realizzato da Domenico Finizio che consegue il suo miglior tempo in 1h25’37’’. Miglior tempo anche per Gianluca Arcidiacone (1h27’57’’). Luca Attanasio sta sotto l’ora e trenta (1h29’22’’); Emanuele Franzese fa 1h33’29’’ e Luca Consolo termina con un sofferto 1h34’51’’. Negli M40 terzo posto di categoria per Massimiliano Caputo che impiega 1h21’14’’ a chiudere la distanza. Altro personal best lo realizza nella stessa categoria Domenico Raimondo con il tempo di 1h25’27’’. Per gli M45 è Massimo Ragusa il più in forma con 1h21’37’’, mentre Edmondo Provenzano in netta ripresa, termina in 1h22’34’’. Bene Tullio Del Giudice con 1h46’12’’.  Giuseppe Cherubino (1h49’06’’) e Silvio Cozza (1h57’38’’) gli unici rappresentanti della M50. Per gli M55 Carmine Vizza senza patemi finisce un buon allenamento in 1h32’23’’ e Arnoldo Bocci chiude in 1h37’52’’. In categorie femminili Roberta Valente fa registrare il tempo di 1h59’31’’.

Lunedì, 20 Ottobre 2014 16:17

E' ANCORA SANCHEZ IL RE DI PAOLA

Tre edizioni, tre vittorie di Eric Eduardo Sanchez Chavez. Il trentenne filosofo messicano tesserato per Cosenza K42 e cosentino d’adozione, ha sbalordito ancora una volta volando sulle strade della città del Santo, aggiudicandosi per distacco il Trofeo “Corri nel Cuore di Paola” Memorial Mimmo Perrotta. L’evento organizzato dall’Associazione “Gli Amici del Cuore” dell’encomiabile Presidente Antonello Rossi, in collaborazione con il Comitato Regionale FIDAL, era inserito nella settimana dedicata alla rianimazione polmonare, argomento particolarmente sentito dalla cittadinanza paolana. In piazza IV Novembre addobbata di stand di servizio e dimostrativi legati alla prevenzione cardiovascolare, la partenza sotto un’insolita calura autunnale per un centinaio di podisti assiepati in attesa dello start. La gara si sviluppa con il predominio di un quartetto sul resto del gruppo formato dal rumeno Claudiu Gorgan, Leonardo Selvaggi (Fiamma Cz) e dalla coppia giallonera Sanchez/Terranova. Più attardati Focà, L. Imbrogno, Caputo, Bruno, Esposito ed il giovane Sesti, tutti K42. Al termine del terzo dei quattro giri previsti, per un totale di 7,5Km, Edo Sanchez allunga su Leonardo Selvaggi vincendo per distacco sul sibarita. Al terzo posto Giuseppe Terranova che anticipa di un centinaio di metri il compagno di squadra Domenico Focà. La gara femminile va a Giusy Lacava, tesserata per Assi Giglio Rosso di Firenze, che ha la meglio sulla lametina Rosa La Rocca (Violetta Club). Questi i podi di categoria maschili: Senior 1) Emanuele Sesti (K42); 2) Daniele Percacciuolo (K42); 3) Carmine Spizzirri (Happy Runner Club). M35 1) Domenico Focà (K42); 2) Stefano Bruno (K42); 3) Gennaro De Fazio (Violetta Club). M40 1) Massimiliano Caputo (K42); 2) Alessandro Cecere (K42); 3) Vincenzo Malomo (Tiger Running Club). M45 1) Luigi Imbrogno (K42); 2) Francesco Speranza (Villa De Santics Roma); 3) Piero Licastro (Violetta Club). M50 1) Antonio Posa (K42); 2) Ruggero Scarcella (Mileto Marathon); 3) Giovanni Curia (K42). M55 1) Carmine Vizza (K42); 2) Carmelo Pastura (K42): 3) Vincenzo Spizzirri (K42). M60 1) Giuseppe Imbroinise (K42); 2) Vincenzo Biondi (K42). M65 1) Benedetto Andreoli (K42); 2) Vincenzo Burreci (K42).

 

Martedì, 07 Ottobre 2014 10:21

K42 NON SOLO MASTER

Dopo le recenti attività su strada, K42 si distingue anche in pista aggiudicandosi il Memorial dedicato al compianto Roberto Piazza, in occasione della 2^ edizione del Trofeo città di Castrovillari, meeting di atletica leggera aperto a tutte le categorie svoltosi al polisportivo 1° Maggio della città del Pollino sabato 4 ottobre. Questa volta la compagine bruzia raggiunge il punteggio necessario per la conquista della vittoria eccellendo soprattutto con i giovani, a cominciare dai 30m della categoria esordienti C, caratterizzata da una tripletta giallonera, con l'affermazione di Antonio Manna su Moses Dell'Accio e Giovanni Consolo. A seguire i 50m esordienti B femminili, con la vittoria di Desiree Esposito su Lucrezia Guardia che si scambieranno le posizioni più avanti nella gara del Vortex, dove al maschile si impone Alessandro Pollola, vincitore anche dei 50m. Nella categoria ragazzi, da segnalare al femminile la doppia affermazione di Asia Dell'Accio, vincitrice dei 60m e del Salto in Lungo e in quella maschile di Martino Colonese, vincitore dei 60m e del salto in lungo con un interessante 4,20m sui compagni di squadra Thomas Esposito e Carlo Maria Carpani, quest'ultimo vincitore anche dei 1000m con una gara tutta di testa, chiusa con un probante 3'28”4 davanti a Giuseppe Pancione dell'Atletica San Costantino, secondo in 3'33”1. Tra i più “grandi” da evidenziare l'ottima performance dell'under 23 Giuseppe Terranova, alla prima esperienza sulla distanza dei 5000m, che si impone nella 2^ serie con un finale sontuoso (l’ultimo 400m in 69”) su un generosissimo Aldo Carbone non al meglio della condizione, con un crono finale di 16'21”3 sui 16'28”7 del compagno di club. Al terzo e quarto posto, rispettivamente Emanuele Sesti (17'36”5) e Agostino Esposito (17'59”6). La vittoria assoluta spetta però al bravo Stefano Sestito della Violetta Club Lamezia che domina la 3^ serie in 16'14”1, dopo un lungo spalla a spalla con un ottimo Paolo Audia che in preparazione maratona lima il personale fino a 16'16”6, relegando il giovane Terranova ai piedi del podio.

Mercoledì, 01 Ottobre 2014 12:03

K42 SPADRONEGGIA ALLA TRANINCORSA

La Cosenza K42 sbanca Trani (BA). Maurizio Leone quarto, Rossella De Rose seconda assoluta in gara femminile, Benedetto Andreoli primo M65, Giuseppe Terranova secondo categoria Promesse, Aldo Carbone terzo categoria Senior, Tonino Posa quarto M50, Domenico Focà quinto M35. E se si considera che gli atleti FIDAL all’arrivo sono stati 1758, si comprende ancora meglio l’impresa compiuta dalla spedizione giallonera in terra pugliese. L’organizzazione eccellente della sesta edizione della “Tranincorsa”, valevole anche come 14^tappa del “CorriPuglia”, il campionato regionale per società, ha dato risalto alla partecipazione della K42 già da sabato pomeriggio durante la conferenza stampa indetta per presentare l’evento. Maurizio Leone e la dirigenza al seguito sono stati pubblicamente ringraziati dal presidente del Comitato FIDAL Puglia e dagli esponenti dell’Atletica “Tommaso Assi”, promotori della manifestazione, che hanno ricordato una prestazione gagliarda a Trani nel 2001 dell’ex mezzofondista azzurro al “Memorial Assi”. Un percorso di gara suggestivo lungo 10,3Km con passaggi sui fondi lastricati fiancheggianti il porto e la cattedrale, ha accolto oltre 2200 corridori tra agonisti e non in rappresentanza di 112 società. In testa alla corsa i runners dati tra i favoriti alla vigilia distanziatisi dopo pochi chilometri dal resto del gruppo. Giovanni Auciello dell’Atletica Casone Noceto, ha la meglio su Francesco Minerva (Dinamic Fitness) prima di giungere al traguardo con il tempo di 32’17’’. Il Capitano della K42, al rientro in gare nazionali dopo oltre sei mesi, difende con esperienza un ottimo quarto posto chiudendo in 33’44’’ alle spalle di Gennaro Bonvino della Biancoverde Giovinazzo. Nella gara femminile Rossella De Rose conquista il secondo gradino del podio su 234 atlete al via con il tempo di 41’01’’. In squadra anche Domenico Finizio che comincia a girare a ritmi più consoni al suo potenziale, Carmine Vizza, Denis Bruno, Giovanni Curia, Francesco Imbrogno, Daniele Percacciuolo, Carmelo Pastura, Pietro Porco, Luca Consolo, Enzo Remorini, Giuseppe Tarsitano, Pino Cherubino, Pasquale Marra e Mario Ras. A rifocillare i podisti dopo il traguardo, ben nove tonnellate di uva da tavola.

 

Lunedì, 22 Settembre 2014 15:32

K42 ALLE TERME LUIGIANE E PIZZO CALABRO

L’ultimo week end estivo 2014 tinge di giallonero la costa tirrenica calabrese. Sabato alle Terme Luigiane, impianto termale a cavallo dei comuni di Acquappesa e Guardia Piemontese in provincia di Cosenza, si è svolta la prima edizione della “Corsa del Benessere”, manifestazione podistica abbinata alla raccolta fondi a favore dell’AISLA (l’Associazione che assiste i malati di SLA) e inserita all’interno del programma eventi de “La Settimana del Benessere”, indetta dai due comuni del litorale cosentino. Il circuito lungo 1300mt da completare quattro volte, interamente ricavato intorno ai viali alberati delle terme, ha impegnato non poco gli atleti in gara. Maurizio Leone, in cerca della migliore condizione dopo gli ultimi infortuni che ne hanno compromesso l’impiego ai campionati italiani di società, si aggiudica la gara davanti al suo allievo Giuseppe Terranova. Al terzo posto il rientrante, dopo un lungo stop, Edo Sanchez. Rossella De Rose vince la gara femminile.

Prima edizione anche per la “Pizzomare” svoltasi a Pizzo Calabro domenica mattina. Con temperature ferragostane, il quartetto targato K42 formato da Carbone, Bruno, Caputo e Imbrogno, si è ben disimpegnato conquistando un podio assoluto con il terzo posto di Aldo Carbone, arrivato dietro a Massimiliano Casuscelli (Atletica Pizzo ’97) e al vincitore Salvatore Arena (Atletica Recanati) e ben tre titoli di categoria. Stefano Bruno vince la M35; Massimiliano Caputo è il primo nella M40 e Luigi Imbrogno, a conferma dell’ottima forma, primeggia nella M45.

Mercoledì, 17 Settembre 2014 16:49

BENEDETTO ANDREOLI CAMPIONE D'ITALIA M65

Ancora un quarto posto per l’Asd Cosenza K42 e questa volta al Campionato Italiano Master 10Km di Bianco (RC). Così come al cross di Mercato San Severino (SA) e alla mezza maratona di Chia (CA), le prime due prove della Supercoppa “Non Stadia” 2014, la società bruzia sfiora il podio ma stavolta è brava a portarsi a casa il titolo italiano categoria M65 con Benedetto Andreoli. Mitigata in parte in tal modo, l’assenza pesante di Maurizio Leone, dato alla vigilia tra i favoriti ma presente ugualmente a bordo circuito per incitare i compagni a dare il massimo. E la squadra ha risposto egregiamente. Prove eccellenti come quelle di Carmine Vizza nella M55 e Giuseppe Imbroinise nella M60, hanno creato, insieme alle performance di Tonino Posa e Giovanni Curia nella M50 e alla vittoria di Andreoli nella M65 con il supporto in termini di punti di Vincenzo Burreci, le basi per costruire un risultato importante, che vedeva addirittura K42 in vetta alla classifica parziale dopo la prima batteria uomini. La manche successiva che includeva gli M35, 40 e 45, così detta dei giovani, perciò con ritmi gara vicini a quelli assoluti, comprova come anche senza punte di diamante, la K42 è in grado di dire ugualmente la sua. L’M45 Luigi Imbrogno, con un crono da 35’33’’, risulta il più veloce giallonero in gara. Domenico Focà (36’24’’), è bravo in progressione a recuperare posizioni decisive e con Agostino Esposito e Stefano Bruno, “blindano” la M35. Decisivi a proteggere il bottino dei dieci punteggi, ben altri 17 atleti a punti a fare da guastatori alle altre squadre. Per gravitare intorno alle posizioni alte nelle graduatorie nazionali è richiesta spina dorsale di spessore. K42 ne è dotata. Vedi Bianco.

Venerdì, 05 Settembre 2014 10:17

L'AZZURRO STEFANO LA ROSA A COSENZA

Il pluricampione italiano dei 5000 e 10.000 metri è in questi giorni a Cosenza ospite della K42 per trascorrere un periodo di preparazione sotto la guida di Maurizio Leone e per allenarsi insieme all’amico Andrea Pranno. Il grossetano, tesserato per il Centro Sportivo Carabinieri di Bologna, vanta un palmares di primissimo piano con ben cinque titoli italiani assoluti conquistati sui 5000 metri (2009-2010-2011-2012-2013), due titoli sui 10.000 metri (2008-2009) e una vittoria del titolo nazionale di maratonina (2012). I suoi miglior tempi danno l’idea del valore atletico di La Rosa: 3’40’’ sui 1500m; 7’45’’ sui 3000m; 13’23’’ sui 5000m; 28’13’’ sui 10.000m; 1h02’32’’ sulla mezza maratona. L’avere affidato la direzione tecnica dei gialloneri a Leone, ha il duplice vantaggio per il club podistico bruzio, di usufruire non solo della sua estesa competenza ma anche di poter godere del privilegio di “respirare”, non di rado, l’atletica d’élite anche a Cosenza.