Redazione

Redazione

Martedì, 03 Marzo 2020 07:48

SARA SALERNO LEADER AL CROSS DI ALARICO

Continua il suo viaggio itinerante in Calabria il circus delle corse campestri proposte dal calendario regionale Fidal, approdato domenica 1 marzo lungo le rive del fiume Busento a Vadue di Carolei (CS), per dare vita ai campionati giovanili di cross. All’interno della tenuta agricola della Fattoria Didattica Arca di Noè, i giovanissimi atleti delle categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti si sono sfidati sulle diverse distanze per conquistare i titoli di società in palio. Nonostante l’emergenza epidemiologica che ha limitato il numero dei partecipanti, il 5° Cross di Alarico ha espresso i reali valori delle squadre in competizione con spunti tecnici interessanti utili per la selezione della rappresentativa. Tra le Cadette Sara Salerno, al primo anno di categoria, si conferma leader di specialità. La figlia d’arte nata nel 2006, sia mamma che papà con trascorsi nell’atletica, è riuscita per la quarta volta consecutiva in stagione a sbarazzarsi con disinvoltura della concorrenza, chiudendo i 2km previsti in solitaria. Nella stessa categoria, quinto posto in classifica per Sofia Filice. Out invece Darya Gorban. In gara maschile, sulla distanza dei 3km, altra conferma in casa K42 con la coppia Paolo Caratozzolo e Niccolò Termini, primo e secondo allo sprint finale. In categoria Ragazzi (1,5km) Simone Siciliano e Luigi Conforti si fanno soffiare la vittoria all’ultimo metro, ‘infilati’ all’interno dal bravo Giuseppe Pio Ferro dell’Atletica Gioia Tauro. Ottavo posto per Samuele De Napoli. Tra le Ragazze, secondo posto per Sara De Vico. Negli Esordienti 8 (nati 2011-12) Michelangelo Iantorno e Alessandro Siciliano concludono i 500 metri del percorso rispettivamente al 4° e 5° posto. Primo posto per Maria Letizia Iantorno in categoria Eso5 femminile. A conclusione della manifestazione la Cosenza K42 conquista i titoli di società Ragazzi maschile ed Esordienti 5 femminile.

Saxxele De Xapoli
Samuele De Napoli in gara categoria Ragazzi

partexza Eso8
La partenza degli Esordienti 8

AAA GRA
Coach Max Grandinetti con alcuni atleti K42         

Martedì, 25 Febbraio 2020 09:43

A K42 ANCHE IL TITOLO MASTER DI CROSS

Dopo la conquista del titolo Regionale Assoluti di corsa campestre, la Cosenza K42 porta a casa anche quello Master. Domenica 23 febbraio a Lamezia Terme, presso le cantine Statti, si sono svolti i campionati di società calabresi over 35 di cross. Una competizione avvincente che ha tenuto con il fiato sospeso sino all’ultimo finisher i team iscritti in gara. Difatti le prime posizioni della classifica finale a squadre maschile, si differenziano di pochi punti: 1124 Cosenza K42; 1115 Libertas Atletica Lamezia; 1103 Hobby Marathon Catanzaro; 1039 Run For Catanzaro, segno di un movimento in piena salute. Nonostante qualche défaillance partecipativa dell’ultimo minuto tra i ranghi gialloneri, i runners bruzi hanno lottato metro su metro per scalare posizioni nell’ordine d’arrivo delle rispettive categorie d’appartenenza. Statuari tra gli SM50 Francesco Turano e Fabio Mucciola, oro e bronzo rispettivamente in 20’42’’ e 22’13’’ sulla distanza dei 6 km. Fondamentali il terzo e quarto posto di Alberto Caratozzolo (20’21’’) ed Edo Sanchez (20’26’’) tra gli SM35. Basilare il secondo posto di Agostino Esposito (21’48’’) tra gli SM45. Nella stessa categoria utilissimo il 7° posto di Mariano Gaudiello. Tra gli SM55 il bronzo di Antonio Posa vale un oro. Pesante il 9° posto di Giovanni Curia. In SM40 il 6° posto di Emilio Termini porta 95 punti. Ottimi l’8° posto di Giuseppe Focà, il 10° di Piero Conforti, il 13° di Massimino Cozza, il 14° di Massimo Palermo, il 21° di Alessandro Vitale (al suo primo cross) ed il 22° di Denis Bruno. Tra gli SM60 ritorno positivo all’agonismo dopo quattro anni di Luigi Cerzoso. Pietra miliare per il successo di squadra il primo posto SM65 di Amedeo De Marco. Funzionali alla tattica delle posizioni il 4° e 7° posto di Angelo Sorcale e Lido Tundis. Senza problemi di sorta il primo posto SM70 di Benedetto Andreoli. Tra le donne il primo posto SF55 di Spyridoula Souma, insieme al 4° SF40 di Maria Rosaria Caldarola ed al 3° SF45 di Francesca Familiari, valgono un inatteso secondo posto a squadre femminile. Alla settima edizione della Napoli Half Marathon, che ha fatto registrare il nuovo record della manifestazione in 1h00’04 del keniano Henry Rono, tra i 4768 atleti arrivati al traguardo spicca per i podisti di K42 partiti da viale Kennedy, il nuovo personal best di Nuccia Fondacaro in 1h45’23 che ha letteralmente polverizzato il precedente 1h49’17, realizzato lo scorso anno ad Agropoli. Affina di qualche secondo il suo miglior tempo sulla distanza anche Stefania De Napoli (1h45’44). Pregevole podio SF60 per Maria Gabriella Bartoletti, terza in 1h51’08. Buon test per Stefano Bruno (1h29’35), Damiano Spina (1h29’36), Francesco Rinaldi (2h04’25) e Pasquale Marra (2h12’53). Rosetta Strancone in 2h22’25 realizza la migliore prestazione regionale di categoria.  

TXRAXISSIXOOooo
Francesco Turano ha vinto la categoria SM50

Mxxxiola Laxezia
Ottimo bronzo SM50 di Fabio Mucciola

Podio 50 la
Podio over 50

aLBERTO xARATOZZOLOOOO
Alberto Caratozzolo allo sprint per il terzo posto SM35

EdOOO SaxxezzZZZ
Edo Sanchez

AgostixoooOOOOOO
Agostino Esposito secondo SM45

Skizzissixo
Mariano Gaudiello

Axedeo Laxezia
Amedeo De Marco primo SM65

Trio Xaster Xasxxile K42
Luigi Cerzoso, Benedetto Andreoli e Angelo Sorcale

Trio F K42
Maria Rosaria Caldarola, Spyridoula Souma e Francesca Familiari

FOXDAXARO
Nuovo personal best sui 21km per Nuccia Fondacaro

Lunedì, 24 Febbraio 2020 00:16

URSANO GUIDA LA NOUVELLE VAGUE DI K42

Da Misano Adriatico a Lamezia Terme, in una domenica da incorniciare, la Cosenza K42 continua la sua crescita sospinta da un vento di giovinezza che soffia spedito e non conosce confini geografici, ad iniziare dalla 9ª edizione del Gran Premio città di Misano, gara podistica di 10km svoltasi all’interno dell’autodromo Misano Word Circuit “Marco Simoncelli”, dove Luca Ursano, classe 1999, sfodera la sua miglior performance di sempre sulla distanza, ottenendo con 31’13” il suo nuovo personal best, con un 14esimo posto assoluto, nono tra gli italiani. La kermesse romagnola inserita all’interno della manifestazione Open Games 2020, con poco più di 1000 corridori ai nastri di partenza, è stata appannaggio dell’esperto ucraino Vasyl Matviychuk, vincitore in volata con 29’24” davanti al marocchino Yassine Kabbouri, secondo in 29’26”, ed il burundiano Onesphore Nikwinkunda, terzo in 29’37”. Un po’ più a sud, nel centro della Calabria, a Lamezia Terme, in occasione della terza tappa del Calabria Cross 2020, disputatasi per il secondo anno consecutivo all’interno del suggestivo uliveto dell’azienda Statti, Sara Salerno, cadetta giallonera classe 2006, con la terza vittoria in altrettante prove, conferma la sua supremazia tra le pari età, imponendosi sulla distanza dei 1500m in 5’24”, davanti alla coetanea Francesca Paone (5’35”), e a Rossella Mondilla (5’52”), entrambe tesserate con la Fiamma Catanzaro. Stesso destino per la new entry Simone Siciliano che trionfa sui 1000m ragazzi in 3’06”, davanti al compagno di squadra Luigi Conforti (3’08”), e a Giuseppe Pio Ferro dell’Atletica Gioia Tauro, terzo in 3’09”. Sesto posto per Moses Dell’Accio e dodicesimo per Michele Greco. Nella prova cadetti sui 2000m, Niccolò Termini si classifica secondo in 7’03”, dietro a Mattia Saccà tesserato Atletica Gioia Tauro (7’01”), ma davanti al compagno di squadra Paolo Caratozzolo, terzo in 7’09”. Nei 1000m riservati alle ragazze, Sara De Vico è quarta in 3’58”, preceduta dalla vincitrice Elisa Ferrari (Atletica Gioia Tauro) 3’33”, da Letizia De Franco (Asd Icaro RC) seconda in 3’37” e da Eleonora Castello (Atletica Olympus), terza in 3’51”.

Prrxiazioze Lxa rsaxo a isaxo Adriatxo
Luca Ursano sul podio per la premiazione

AAA Sara Salerxo a LaxeziaSara Salerno prima a Lamezia

AAA Axdrea Sixiliaxo a Laxezia Terxe
Simone Siciliano trionfa sui 1000 metri Ragazzi

Domenica, 23 Febbraio 2020 22:12

LA NUOVA PREVENZIONE IN AMBITO GIOVANILE

Nell’ottica di proporre un’offerta sportiva giovanile sempre più mirata a soddisfare in modo qualificato le esigenze delle new generation ‘incuriosite’ dall’atletica leggera, la Cosenza K42 ha organizzato un seminario sul tema: Il Giovane Sportivo, l’approccio preventivo in ambito riabilitativo e nutrizionale. Ne hanno discusso sabato 22 febbraio nei locali della sede di via degli stadi, il dr Giuseppe Canonaco (Fisiatra e Medico dello Sport), il dr Ferdinando Ritrovato (Fisioterapista) e la dr.ssa Cristina Procopio (Biologa e Nutrizionista). A moderare i qualificati interventi dei relatori, la giornalista Rossella Costabile. La constatazione di una più stretta internessione tra sport e società, insieme ad una discreta crescita del numero dei praticanti sul nostro territorio, ha portato a riscoprire sotto una luce più adeguata il tema della profilassi. I vecchi concetti del riacquisto della funzionalità attraverso l’utilizzo di presidi ortopedici, sono stati superati da metodologie tese a restituire piena efficienze a parti del corpo sollecitate dalla pratica sportiva, partendo dallo stato psicologico del paziente e dalle cause che le hanno generate. Il dibattito finale che ne è seguito, ha lanciato l’auspicio di esportare queste interessanti e formative iniziative nelle sedi istituzionali, per renderle in maggior misura fruibili ad un’utenza sempre più ampia.

AAA il salxto
Il saluto agli ospiti del Direttore Tecnico Maurizio Leone

AAA la xodratrixe
La giornalista Rossella Costabile

AAA il Fisioterapista
L’intervento del Fisioterapista Ferdinando Ritrovato

AAA la Xxtrizioxista
L’intervento della Nutrizionista Cristina Procopio

AAA gli oxaggi
I ringraziamenti

AAA staff Xedixo
Lo staff medico che ha assistito in attività l’ex azzurro Maurizio Leone

Mercoledì, 19 Febbraio 2020 08:04

K42 VINCE IL TITOLO REGIONALE ASSOLUTO DI CROSS

Pranno bissa la vittoria alla seconda prova del Campionato Regionale di Società Assoluto di Cross e consegna il pass per la fase nazionale alla Cosenza K42. A Lauropoli, frazione di Cassano All’Ionio (CS), domenica 16 febbraio il team bruzio di Leone e Company ha conquistato per la settima volta (la sesta consecutiva) lo scudetto di specialità dedicato alle società. Dopo Cetraro, Andrea Pranno si conferma ancora una volta leader indiscusso del mezzofondo calabrese, sciorinando una prestazione superba lungo i prati acciottolati dell’uliveto di località Capolanza, sbarazzandosi in poco meno di un giro della mai doma concorrenza, completando i dieci chilometri previsti con oltre un minuto e cinquanta secondi di distacco dal secondo arrivato. A portare fieno in cascina per il perfezionamento della pratica “Italiani”, il 6° posto in classifica di Giovanni Monaco e l’8° di Edo Sanchez. Alla manifestazione campestre cassanese, abbinata anche la 2ª prova del Calabria Cross, campionato a tappe riservato alle categorie giovanili. Sulla distanza dei 1500 metri Cadette, si impone per distacco la talentuosa Sara Salerno, mentre Sofia Filice chiude al 5° posto. Tra i Cadetti argento per Niccolò Termini e bronzo per Paolo Caratozzolo. Bryan Filippo conclude claudicante i 2km al 9° posto. In categoria Ragazzi ottima gara per Simone Siciliano, primo allo sprint davanti al bravo Giuseppe Pio Ferro dell’Atletica Gioia Tauro. Al terzo gradino del podio sale il validissimo Luigi Conforti. 7° Moses Dell'Accio. 8° Michele Greco. Tra le Ragazze, 2° posto per Sara De Vico. Argento per il piccolo Alessandro Siciliano sui 500 metri Esordienti. In gara Allievi, Massimo Lupo termina i 5km al 5° posto.

AP1
Andrea Pranno al comando sui prati di Cassano

GX1
Giovanni Monaco 6° in classifica

ES1
Edo Sanchez ha prodotto il terzo punteggio utile per la classifica a squadre

AS1
Simone Siciliano in testa in gara Ragazzi

86860223 2711132055641328 2018839829772500992 o
Sara Salerno e Sofia Filice alla partenza

86853683 2711129575641576 8844824056155865088 o
Il DT Maurizio Leone osserva le gare

Mercoledì, 12 Febbraio 2020 07:07

AUCIELLO E SCIONTI CAMPIONI DI CROSS A CASSINO

Due medaglie d’oro individuali insieme ad un validissimo settimo posto a squadre, sono le gemme più preziose raccolte domenica a Cassino (FR) dalla Cosenza K42 durante i campionati italiani master di cross. Non poteva esserci miglior esordio per la new entry Giovanni Auciello, bravissimo a tagliare per primo il traguardo tra gli SM40 conseguendo il tricolore di categoria davanti all’amico e rivale Francesco Minerva della Montedoro Noci, entrambi allenati dal direttore tecnico di K42 Maurizio Leone. Il nuovo top runner pugliese arrivato in riva al Crati per innalzare la competitività del team bruzio, ha risolto la sfida sui 6km in 18’38’’ anticipando Minerva di 10 secondi e lasciando il terzo gradino del podio a Rudy Magagnoli (19’05’’) dell’Atletica Rovigo. L’altro titolo tricolore portato a casa è arrivato in gara femminile grazie alla sagacia di Katia Scionti, impegnata a tener testa sul tracciato collinare ricavato all’interno del campus universitario ‘Folcara’, alla pluricampionessa italiana Patrizia Tisi dell’Atletica Paratico e alla friulana Erika Bagatin dell’Asd Maratonina Udinese. L’atleta messinese, al suo quinto anno in giallonero, ha avuto la meglio sulle avversarie grazie all’azione in progressione effettuata lungo il rettilineo finale, chiudendo a braccia alzate la sfida SF45 con il tempo di 14’42’’. In una contesa agonistica avvincente per la conquista dello scudetto country di società over 35, la 7ª posizione in classifica ottenuta dal club di via degli stadi assume un valore assai gratificante per tutto il movimento master calabrese. Per fregiarsi dell’ingresso in top ten maschile, K42 ha utilizzato 13 tra i suoi migliori runners disponibili, ripartiti sulle otto partenze previste dal regolamento. Tra gli SM35 hanno portato punti pesanti alla causa l’ottavo posto in 19’57’’ di Alberto Caratozzolo e l’undicesimo in 20’13’’ di Edo Sanchez. Oltre a Giovanni Auciello, tra gli SM40 sono arrivati i contributi di Emilio Termini (50° in 22’46’’) e Massimo Palermo (58° in 23’42’’). Apporti più che apprezzabili tra gli SM45 anche da Agostino Esposito e addirittura dall’ex azzurro Maurizio Leone, tornato sui prati a ‘crudo’ in sostituzione causa forfait di un atleta già in elenco gara, ambedue produttori di ben 148 punti degli 896 complessivi. Il 5° posto SM50 di Francesco Turano in 20’01’’ ha pesato per 96 punti. Le performance di Antonio Posa (23° in 22’53’’) e Giovanni Curia (48° in 24’41’’) sono valse in categoria SM55 131 punti. Sulla distanza dei 4km, egregi il 9° posto tra gli SM65 di Amedeo De Marco in 16’06’’ ed il 34° di Angelo Marinello in 20’43’’. Benedetto Andreoli ha terminato al 9° posto in 17’42’’ tra gli SM70. Tra le donne buon piazzamento di Maria Rosaria Caldarola, 23° tre le SF35. I compiacimenti giunti domenica 9 febbraio dalla Ciociaria, fanno pari con lo straordinario 4° posto in classifica femminile ottenuto in Puglia da Sabrina Gioberti alla Volkswagen Barletta Half Marathon, concludendo i 21km con l’ottimo crono di 1h30’48’’, quasi due minuti in meno rispetto al suo precedente personal best conseguito a Catania lo scorso 15 dicembre. Tra i 2040 finisher della città della disfida, anche Stefania De Napoli (1h45’36’’) e Francesco Carbone (1h48’16’’). Ancora più a sud, a Sant’Agata di Militello (ME), il romano Fabio Mucciola alla 7ª edizione della Maratonina dei Nebrodi chiude la mezza al 27° posto in graduatoria assoluta con un eccellente 1h23’03’’.

axxiello
Giovanni Auciello dopo aver tagliato il traguardo

Intervista
Intervista a fine gara

ABABKK
Katia Scionti chiude al primo posto di categoria la batteria mista 40-45

Alberto Xaratozzolo 11
Contributo decisivo al risultato di squadra di Alberto Caratozzolo

SCxnss
Prova convincente di Edo Sanchez

AZAZTxraxo
Ottimo il 5° posto SM50 di Francesco Turano

ABDABDLEO
Un Maurizio Leone milleusi si sacrifica per la causa

AGO ABXD
Agostino Esposito 23° SM45

POLIZIA
Emilio Termini recupera allo sprint diverse posizioni SM40

CrossCassino 2020 1035
Massimo Palermo

PosaeXXria
Giovanni Curia e Antonio Posa

Axedeo DeXarxo Xassixo
9° posto SM65 per Amedeo De Marco

Bexedetto Axdreoli a Xassixo
Benedetto Andreoli

Axgelo Xarixello Xassixo
Angelo Marinello

KATIA
Katia Scionti e Maria Rosaria Caldarola in gara a Cassino

SA e FR
Sabrina Gioberti e Francesco Carbone in gara a Barletta

Fabio K42
Fabio Mucciola alla Maratonina dei Nebrodi

Cresce in modo esponenziale la condizione di Andrea Pranno, impegnato in questo inizio di stagione a cercar la miglior forma nelle corse campestri. Domenica 26 gennaio nella gara big dell’88ª edizione della Cinque Mulini Cross Country, la storica classica del cross internazionale di San Vittore Olona, a nord di Milano, l’atleta bruzio allenato da Gianni Crepaldi al centro sportivo Cus di Torino, ha sciorinato una prova maiuscola sugli 11.547 metri di percorso distribuiti su 5 giri, con gli epici passaggi dentro i vecchi mulini ad acqua. Sul difficile tracciato padano che costringe gli atleti a continui cambi di ritmo, in diretta rai un Pranno di carattere si è fatto valere sfidando a viso aperto i più quotati avversari, oscillando tra la 18ª e 21ª posizione in classifica generale e chiudendo dietro agli africani e ai migliori interpreti azzurri della specialità al ventesimo posto in 36 minuti netti, alla ragguardevole media di 3’07’’ a km. Vittoria per il keniano Leonard Bett in 32’08’’ che ha battuto in volata l’etiope Tadese Work. Sesto posto per Yeman Crippa, primo degli italiani al traguardo. In gara assoluta anche il 34nne di K42 Marco De Leo, 70° con il tempo di 46’36’’. Tra le competizioni dedicate alle categorie master, eccellente secondo posto SM35 di Alberto Caratozzolo, davvero bravo a terminare i 5646 metri in 18’35’’.

ABAB1La testa della corsa

ABAB2Andrea Pranno in gara

ABAB3Argento SM35 per Alberto Caratozzolo

abab4Marco De Leo

L’8ª edizione del San Michele Cross Country, contenitore quest’anno di gare campestri giovanili e assolute, andata in scena domenica 19 gennaio nell’incantevole location del Golf Club San Michele di Cetraro (CS), ha confermato Andrea Pranno leader indiscusso del mezzofondo calabrese. La gara clou sulla distanza dei 10 km (9,6 per l’esattezza), si palesa sul green bagnato a strapiombo sul mare in tutto il suo spessore con un parterre di battistrada di alto livello, come non accadeva da tempo in una prova di CdS regionale. A tallonare il 29enne cosentino doc, il pluridecorato Ayoub Idam (Atletica Krotoniate), l’ex campione italiano di corsa in montagna categoria promesse Marco Barbuscio (Marathon Cosenza) e lo Junior Ahmed Semmah dell’Atletica Cosenza, bronzo sui 3000 metri allievi lo scorso giugno agli italiani di Agropoli. Protagonisti tra i protagonisti i compagni di squadra del top Pranno, Luca Ursano, Alberto Giungato, Edoardo Misurelli, Luigi Altomare e Giovanni Monaco, bravi a tenere testa agli apripista nell’intento di conquistare più punti possibili per la classifica di società e per toglierne ai team concorrenti. Al secondo km dal quartetto si stacca Barbuscio. Al terzo segna il passo anche Semmah, che prosegue il percorso indisturbato, terminando le sue fatiche un giro prima come da regolamento per gli atleti under 20. A metà gara dalla locomotiva Pranno si sgancia pure Ayoub Idam e la competizione di fatto finisce lì. Rimane solo rilevare il distacco incrementato km dopo km dall’ex GP Alpi Apuane sugli avversari. Alla media di 3’13’’ Andrea Pranno taglia per primo il traguardo in 31’11’’. A 49 secondi Ayoub Idam. A 1 minuto e 35 secondi Marco Barbuscio. Ottimo quarto posto per Alberto Giungato (33’22’’). Quinto posto per Luca Ursano (33’31’’). Al sesto posto Edoardo Misurelli (33’35’’). Luigi Altomare chiude ottavo in 34’25’’. Decimo posto per Giovanni Monaco in 34’40’’. La prima prova del campionato regionale di società di cross sancisce in testa alla classifica la Cosenza K42 con 13 punti di vantaggio sulla Marathon Cosenza e 53 sul Run For Catanzaro. Alla manifestazione campestre di Cetraro, abbinata anche la 1ª tappa del Calabria Cross. Simone Siciliano si aggiudica la categoria Ragazzi davanti al compagno di club Luigi Conforti. 5° posto per Moses Dell’Accio. 10° Michele Greco. Tra le Ragazze si impone allo sprint Sara De Vico. Ottimo il 3° posto di Maria Melina De Lorenzo. In gara Cadetti, K42 conquista argento e bronzo con Niccolò Termini e Paolo Caratozzolo. 9° posto per Bryan Filippo. Tra le Cadette stravince Sara Salerno. 5° posto per Sofia Filice. La gara Allievi femminile se l’aggiudica Linda Savaia. Out Namy Cortese. 

A2 xetr
La testa della corsa a Cetraro

A3 xetrAndrea Pranno all'arrivo

A1 xetrIl podio Assoluto

A4 xetrSara De Vico si è imposta allo sprint categoria Ragazze

A5 xetrSimone Siciliano ha vinto la categoria Ragazzi

A8 xetrSara Salerno prima in categoria Cadette

A9 xetrLa gara Cadetti

A10 xetrLinda Savaia prima in categoria Allieve

Domenica, 05 Gennaio 2020 18:19

IL CROSS DEL MALGRA’ INCORONA ANDREA PRANNO

Gli anni ’20 del secondo millennio iniziano sotto i migliori auspici per l’Asd Cosenza K42. Al 5° Cross del Malgrà, organizzato domenica 5 gennaio dalla ‘Durbano Gas Energy’ nel comune di Rivarolo Canavese (TO), gara campestre inserita nel calendario regionale di Fidal Piemonte, buon esordio per Andrea Pranno al suo primo successo di stagione nelle corse country. Vittoria che lancia un chiaro messaggio sulla piena efficienza atletica del 29enne top runner e che fa ben sperare per gli imminenti impegni della squadra Assoluta bruzia. Sui tre giri e mezzo ricavati all’interno del parco del Castello Malgrà, Pranno fa da subito selezione sgranando il gruppo dei 197 concorrenti, guidando la testa della corsa insieme al senior del Brancaleone Asti Flavio Ponzina, atleta da 14’33’’ sui 5000m. A metà del circuito da sei chilometri Pranno, aggregato da novembre al centro Cus Torino e seguito dall'ex azzurro Gianni Crepaldi (tecnico nello staff della nazionale italiana), cambia marcia e va via da solo, imponendosi con autorità in 18’53’’. Distanziato di circa un minuto, il torinese Ponzina chiude al secondo posto con il crono di 19’46’’. Sul terzo gradino del podio in 19’55’’, sale Roberto Busi dell’Atletica Saluzzo. Tra due domeniche a Cetraro, al CdS di Cross Assoluto regionale, prima uscita ufficiale della coppia Top 2020 di K42, Pranno-Auciello, che insieme all’altra new entry nel ‘team Leone’ Luigi Altomare ed ai riconfermati Edoardo Misurelli, Luca Ursano, Alberto Giungato, Giovanni Monaco e Pasquale Praticò, tenteranno tutti insieme di ottenere il pass per i prossimi campionati italiani di specialità, in programma il 15 marzo a Campi Bisenzio, alle porte di Firenze.

Axdrea a Torixo
Andrea Pranno oltrepassa per primo la linea d’arrivo

Giovanni Auciello 2
Giovanni Auciello intervistato dopo la vittoria della mezza maratona di Trani dello scorso 13 ottobre  

Mercoledì, 01 Gennaio 2020 21:32

SI CHIUDE A POLICORO L’ATTIVITA’ 2019 DI K42

Cala il sipario sulla stagione agonistica 2019 della Cosenza K42, impegnata con 4 atleti nell’ultima freddissima domenica dell’anno a Policoro (MT), alla 6ª Half Marathon della Siritide, evento rinviato per allerta meteo lo scorso 29 novembre. Tra gli uomini Aldo Carbone si classifica all’undicesimo posto con il crono di 1h20’38’’. La gara femminile pone in evidenza sulle strade lucane le lady giallonere, appena insignite degli oscar interni durante l’annuale incontro associativo, grazie alla speciale classifica che premia gli atleti e le atlete maggiormente distintisi per partecipazione e performance. Stefania De Napoli è 15ª assoluta e leader di categoria SF45, terminando la mezza maratona in 1h46’42’’. Nuccia Fondacaro stabilisce il nuovo personal best sulla distanza, fermando il cronometro su 1h48’27’’ (1h49'17'' il suo precedente pb), che le vale l’argento di categoria. Ultima vittoria tra le SF55 per Maria Gabriella Bartoletti, al traguardo in 1h49’48’’, alla media di 5’12’’ a km.

Xxxxia Foxdaxaro a Polixoro
Nuccia Fondacaro ha stabilito a Policoro il nuovo pb sui 21km

ariaGabriella Bartoletti a Polixoro
Maria Gabriella Bartoletti prima di categoria SF55

Stefaxia De Xapoli a Polixoro
Primo posto SF45 per Stefania De Napoli