PRANNO 5° AGLI ITALIANI

 

Grande prestazione del cosentino Andrea Pranno ai Campionati Nazionali Assoluti su strada sulla distanza dei 10 Km. che si sono disputati ieri in Sicilia, a Scicli. Andrea ha conquistato la medaglia d’argento nella categoria “Promesse” e il quinto posto nella categoria “Assoluti” confermandosi a pieno diritto nell’elite del mezzofondo nazionale. I risultati di ieri, infatti, migliorano quelli ottenuti solo qualche mese nei Campionati Nazionali su pista sulla stessa distanza quando il giovane campione cosentino conquistò il secondo posto nella categoria “Promesse” e il settimo fra gli “Assoluti”. A Scicli, in una gara difficile e molto competitiva, su un percorso molto tecnico, Andrea ha fornito una prestazione di spessore e di sostanza percorrendo la distanza con un riscontro cronometrico di 30 minuti e 40 secondi (media 3,04 al chilometro), un tempo importante perché maturato in una gara resa ancora più difficile dalle condizioni climatiche (si è corso con 34° all’ombra e con un elevatissimo grado di umidità). Quello di ieri è dunque un grande risultato non solo perché ci consegna un giovane atleta che nella graduatoria nazionale è il quinto assoluto ma anche per la qualità della prestazione di Andrea. In gara, infatti, solo il neo Campione d’Italia Domenico Ricatti, che corre per l’Aeronautica Militare, è riuscito a tenere il passo dei 5 keniani che, fuori dalle graduatorie nazionali, hanno dominato la competizione. Alle loro spalle, distaccati da poco più di un minuto, si è formato un gruppetto di 4 atleti, fra i quali Andrea, che è stato in competizione fino agli ultimi metri per la conquista della medaglia d’oro fra le “Promesse” e delle medaglie d’argento e di bronzo fra gli “Assoluti” In questi mesi il giovane campione cosentino, grazie anche all’esperta e qualificata guida di Maurizio Leone che da più di un anno è il suo preparatore, da astro nascente del running calabrese è riuscito a confermarsi come una sicura promessa dell’atletica leggera italiana. La grande prestazione di ieri ci dice che questa costante ascesa è ancora lontana dall’essere arrivata al suo culmine per cui, nei prossimi mesi, dalle prestazioni di Andrea è lecito aspettarsi ancora riscontri importanti.

Roberto Stecca

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.