K42 AL CROSS DI UGENTO

Exploit del podismo cosentino alla 9° edizione del Cross del Salento disputatosi domenica 27 gennaio a Torre San Giovanni di Ugento (LE). La spedizione K42, alla terza partecipazione consecutiva, formata da Audia, Carbone, Facciolo, Imbrogno, Leone e Scarfone ed impreziosita quest’anno dalla presenza dell’azzurro Andrea Pranno e del sempre verde Amedeo De Marco, entrambi cosentini ma tesserati per altri club, ha di fatto dominato la corsa se si esclude Giammarco Buttazzo, corridore professionista del C.S. Esercito. Alla gara, valevole anche come prova per l’assegnazione del titolo regionale individuale e di società, hanno aderito più di 700 podisti suddivisi per categorie Giovanili, Assoluti e Master. Su un terreno allentato dagli acquazzoni della vigilia e pervaso dall’aria tagliente di levante, alle 11 in punto prende il via l’ultima manche in programma con gli atleti big a contendersi lo scettro del vincitore. Partenza a mille alla conquista delle migliori posizioni prima del restringimento che introduce sul percorso vero e proprio con Buttazzo, Pranno e Leone a far da apri pista davanti ad Audia, Gadaleta, Pazienza e Scarfone. A metà del primo giro il gruppo di testa allarga le maglie per iniziativa di Buttazzo che conquista metri sulla corsa ampia di Pranno e su Leone dedito al controllo di una posizione da podio. Al secondo passaggio le equidistanze tra i primi si dilatano a tal punto che ognuno farà gara a se fino alla fine. Più avvincenti le dinamiche in retrovia. Carbone lotta da par suo per difendere una prestigiosa quarta posizione insidiata dal barese Sabino Gadaleta e dai compagni di squadra Scarfone, caduto al secondo giro, e Paolo Audia. Vince Giammarco Buttazzo in 18’41’’, record del circuito, davanti ad Andrea Pranno (G.P. Parco Alpi Apuane) che chiude i 6 chilometri in 19’06’’. Terzo a 57’’ Maurizio Leone (Cosenza K42). Quarto Aldo Carbone (Cosenza K42) in 20’17’’ anticipa Sabino Gadaleta dell’Atletica Bisceglie e Balduino Scarfone (Cosenza K42). Settimo giunge Arcangelo Pazienza del Bitonto Runners, a 8’’ da Giuseppe Miglietti (Atletica Bisceglie) e a 14’’ da Paolo Audia (Cosenza K42). A metà gruppo le altre due canotte giallo nere in gara, Daniele Facciolo e Francesco Imbrogno. Ottima prova anche per il veterano Amedeo De Marco (Hobby Marathon Cz) che vince la categoria M55 con il tempo di 22’16’’.

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.