K42 SUL PODIO ALLA STRANOTTURNA

Sabato sera si e' svolta a Catanzaro l'undicesima edizione della "Stranotturna", gara di 7,5 Km organizzata egregiamente dall'HMC, prova valida come Campionato Regionale di Corsa su Strada. Oltre 200 gli atleti in rappresentanza delle più quotate società podistiche calabresi a districarsi fra i caratteristici vicoli del capoluogo di regione su un circuito "nervoso" da ripetere cinque volte. Parterre altamente competitivo con il talentuoso Massimiliano Casuscelli (Atletica Pizzo 97) ad imprimere da subito ritmi da gare nazionali. A seguire un gruppo formato dal crotonese Danilo Ruggero, tesserato da quest'anno con l'Atletica Recanati, il friulano Giuseppe Puntel (Atletica Tolmezzo) e la coppia K42 Carbone/Sanchez allenata da Maurizio Leone, vincitore dell'ultima edizione. Più indietro Audia (K42), Curcio (HMC) e D'Ambrosi (Crisal Soverato). Al terzo passaggio i valori si delineano più nettamente con Ruggero rimasto solo ad inseguire il battistrada e Paolo Audia in posizione intermedia a chiudere tra Puntel, Carbone e Sanchez ed il resto dei corridori. Vittoria solitaria di Casuscelli che anticipa di poco meno di un minuto Danilo Ruggero. Sprint in famiglia per il terzo posto con Edo Sanchez che precede di un soffio sul tappeto rosso il compagno di squadra Aldo Carbone. Il giovane messicano si sta rivelando una vera sorpresa tra i nuovi arrivati in casa K42 meritando il plauso per i progressi fatti registrare. La strategia di pianificare per tempo la crescita tecnica, dà segnali positivi al club silano con 4 atleti gialloneri nei primi dieci in classifica generale. Sul podio per le rispettive categorie, Carbone (1° Assoluti); Cataldi (3° Amatori); P. Audia (1° M35); Esposito (3° M35); Imbrogno (2° M45); Andreoli (1° M65). Nella classifica Master a squadre, il terzo gradino dietro Libertas e Hobby Marathon è da ascrivere al resto del gruppo capace di garantire la "copertura" dei dieci punteggi. In ordine d’arrivo, Mazzotta (4° M45); Posa; Cecere; Curia (5° M50); Arcidiacone; Bevacqua; Bruno; Maselli; Figliuzzi; Cerzosimo; Biondi; F. Audia; Carnevale; Vecchio; De Cesare; Lamanna; Cianni e Conforti. In gara femminile, tattica avveduta per Rossella De Rose che si “incolla” alla Spiridoyla sino all’ultima salita giungendo seconda al traguardo.

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.