LEONE TECNICO IN ASCESA

A Maurizio Leone l’ordinario non gli si addice. La grinta trasmessa ai suoi allievi, indubbiamente mutuata dall’atletica di vertice praticata per quasi un ventennio con 4 mondiali e 6 europei all’attivo, unita alla competenza e a un “visus” innovatore, ha fissato nuovi cardini intorno ai quali reimpostare il mezzofondo calabrese. Così Andrea Pranno, impantanato oltremodo da addestramenti infruttuosi, con Leone nuovo coach si rigenera e migra verso l’atletica che conta tanto da cogliere un convincente quarto posto sui 5000 metri ai recenti campionati italiani assoluti svoltisi a Milano e trasmessi in diretta Rai. Cosenza K42 ha puntato fin da subito alle qualità tecniche e umane dell’ex azzurro, affidandogli non solo i suoi migliori runners nel tentativo di scalare il mondo master, ma anche giovani talenti in erba da plasmare e instradare, nel tentativo di rigenerare l’atletica locale con l’auspicio di rinvigorire un intero ambiente reclinato da troppo tempo all’improvvisazione e al pressapochismo.

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.