COSENZA K42 A NEW YORK

Runners gialloneri alla 43^ New York City Marathon. Corrado Conforti completa la sua prima maratona in 3h58’50’’ fra flussi di braccia tese in cerca del batti cinque con passaggi intermedi secondo i piani fino al 32Km, quando il “muro” si manifesta sotto forma di contrazioni muscolari che fa stringere i denti sino al traguardo. Alessandra Zini, compie i suoi 42.195 metri nella grande mela in un più disteso 5h04’07’’. Sulla costa opposta dell’Atlantico, Antonio Cosma completa la 10° edizione della maratona di Porto con il tempo di 3h46’33’’. In Portogallo, l’atleta originario di Cittanova (Rc) nonostante una fastidiosa infiammazione rotulea, migliora di oltre dieci minuti la sua performance sulla distanza. Sempre domenica mattina, ma con differenze da fuso orario, a Reggio Calabria si sono svolti i campionati regionali di mezza maratona valevoli per l’assegnazione dei titoli individuali assoluti e master. Discreto il bottino conquistato dal club podistico Cosenza K42 con tre titoli, un argento e un bronzo. Balduino Scarfone, primo della pattuglia giallonera a tagliare il traguardo sul lungomare Falcomatà, con il tempo di 1h14’48’’ si classifica settimo in graduatoria generale e 5° nella categoria di appartenenza. Paolo Audia con 1h16’37’’ si aggiudica il titolo M35, Luigi Imbrogno con 1h18’56’’ il titolo M45 e Benedetto Andreoli in 1h27’18’’ la categoria M65. Buoni nel complesso i riscontri cronometrici fatti registrare dal resto della squadra del DG Ciccio Misasi. Giovanni Cataldi chiude con 1h20’51’’ classificandosi 5° nella categoria TM, Daniele Facciolo (1h22’03’’) è 10° tra gli assoluti. Stefano Bruno si aggiudica il terzo gradino del podio nella categoria M35 con 1h22’13’’ mentre Fabrizio Cerzosimo, alla ricerca della migliore forma in vista dell’imminente maratona di Torino, si classifica 8° nella categoria M35 con il tempo di 1h25’28’’. Giovanni Curia si conferma su i suoi soliti standard con 1h25’59’’, conquistando l’argento nella categoria M50. Buono il rientro, dopo un lungo stop, di Massimo Palermo che con 1h26’20’’ si avvicina a ritmi a lui più consoni. Piero Conforti va forte e conclude la prova in 1h27’57’’. Alessandro Cecere gira su 1h33’05’’ seguito da Salvatore Luciani con 1h33’14’’. Non dispiace l’1h34’22’’ di Saverio Cantelice, mentre sorprende positivamente Luigi Talerico, in continua crescita con 1h35’17’’. Domenico Principato, reggino doc, timbra il cartellino a 1h40’51’’. Cosimo Raho chiude in 1h43’34’’ e Lucio Luciani fa il suo rientro con 1h51’13’’.

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.