PRANNO BIS AL MEMORIAL MISASI

Sulla pista in Sport Flex dello Stadio San Vito di Cosenza nessuno prima aveva corso mai una gara di mezzofondo così veloce. E a conquistare questo speciale record è proprio un cosentino doc, il talentuoso Andrea Pranno in forza al GP Alpi Apuane di Lucca, bravo a concludere in 14’14’’6 il 5000 metri del “Memorial Antonio Misasi” battendo per distacco il keniota Kimutai Koech. Per consentire di centrare l’obiettivo, il suo allenatore Maurizio Leone, cui è stata affidata la direzione tecnica dell’ultima batteria denominata “Trofeo Caffè Aiello”, ha predisposto un parterre di concorrenti specialisti della distanza capaci di mantenere ritmi vicino ai 2’50’’ a chilometro. A fiancheggiare il beniamino di casa, l’azzurro Paolo Zanatta e il trentino Peter Lanziner, datisi il cambio più volte in terza posizione. Più staccati l’ex Fiamme Gialle di Padova Stefano Scaini e Daniele Caruso del Club Atletico Potenza. A chiudere il treno dei Top Runners, i calabresi Salvatore Arena e Danilo Ruggiero, tesserati entrambi con l’Atletica Recanati, e Consolato Costantino, compagno di squadra di Pranno. Koech ha difficoltà a mantenere il ritmo “preimpostato” dal DT prima del via tant’è che Pranno a due giri dalla fine lo supera giungendo solitario al traguardo accolto dai fuochi d’artificio per la splendida gara offerta al numeroso pubblico presente in tribuna. La formula regolamentare della manifestazione, prevedeva l’assegnazione di due diversi Trofei ma con unica classifica generale, pertanto nella batteria antecedente l’evento finale, l’eccellenza del mezzofondo master regionale ha battagliato per aggiudicarsi il “Memorial Misasi” giunto alla sua dodicesima edizione. Giuseppe Gagliardi ha avuto la meglio sugli avversari concludendo la gara in progressione con il tempo di 16’04’’7. In seconda posizione Balduino Scarfone (16’15’’8). Terzo Paolo Audia con un discreto 16’26’’3. Nelle classifiche di categoria le canotte giallonere in evidenza sono state quelle di Domenico Focà, 4° tra gli M35, bravo a far registrare la sua miglior prestazione sulla distanza con 16’52’’4; negli M40 Massimiliano Caputo con 17’34’’1 si aggiudica il terzo posto di categoria, Antonio Carvelli è quinto con 18’16’’3; nei Master 45 Luigi Imbrogno conquista il secondo gradino del podio con il tempo di 17’09’’5; un secondo posto anche tra gli M50 con Tonino posa (18’40’’7); negli M60 podio tutto K42 con Giuseppe Imbroinise, Enzo Remorini e Angelo Marinello; oro e argento per Bendetto Andreoli e Vincenzo Burreci negli M65.

 

Lascia un commento

In questa sezione puoi inserire i tuoi commenti.