Redazione

Redazione

Mercoledì, 04 Dicembre 2019 08:47

MASTER OK A MONOPOLI, PRIMO CROSS PER I GIOVANI

La prima domenica di dicembre alcuni atleti appartenenti alle categorie master del club giallonero, si sono disimpegnati egregiamente alla 10ª Mezza Maratona Città di Monopoli. La runner SF45 di origini brindisine Stefania De Napoli, ha terminato i 21 km al 20° posto tra le pari età, con il tempo di 1h49’12’’. Bene Nuccia Fondacaro, 8ª tra le SF50, al traguardo con un crono (1h49’28’’) vicino al suo miglior tempo sulla distanza. Alle sue ultime performance in categoria, si conferma sempre ai vertici della SF55 Maria Gabriella Bartoletti, a podio anche in Puglia con il bronzo al collo in 1h50’46’’. In gara maschile Pasquale Marra chiude le sue fatiche al 75° posto tra gli SM60 in 2h14’18’’. Sui prati antistanti la pista di atletica leggera di Villapiana (CS), primo approccio con le campestri per i ‘run boys’ del settore giovanile bruzio, in vista dell’apertura della stagione dei Cross 2020. La manifestazione open a tutte le categorie, includeva il Campionato Provinciale Individuale di specialità. Sulla distanza dei 2 Km Allieve, Asia Dell’Accio si è imposta in 10’30’’. Tra le Cadette Linda Savaia vince i 1500 metri in 6’53’’. Paolo Caratozzolo e Niccolò Termini si classificano al 4° e 5° posto sui 2 Km Cadetti. Sul 1,5 Km Ragazzi Luigi Conforti taglia per primo il traguardo in 6’22’’. Terzo posto per Moses Dell’Accio (6’39’’), 4° Salvatore Savaia (6’43’’) e 5° Michele Greco (7’53’’). Sara Salerno vince i 1000 metri Ragazze. Tra gli Esordienti Sara De Vico non ha concorrenza sui 600 metri (2’25’’). Buon crono per il velocista Bernardino Gianni sui 5 Km (18’47’’).

StefiDe
Stefania De Napoli al traguardo

BartolettiMaria Gabriella Bartoletti in gara a Monopoli

Pasq
Pasquale Marra

Villa 3
I ragazzi del settore giovanile al cross di Villapiana

Un dignitosissimo 20° posto conquistato ad Osimo (AN) dal giovane mezzofondista della Cosenza K42 Giacomo Marotta, classe 2001, ha aperto domenica 24 novembre la stagione delle corse campestri in casa giallonera. Sui prati marchigiani l’atleta di Conflenti, che studia e si allena a Cosenza, se l’è cavata egregiamente al cospetto di un parterre di concorrenti di assoluto valore, alla caccia di una maglia azzurra nell’ultima prova utile di selezione per le rappresentative senior, under23 e under20, in vista degli Europei di Cross in programma il prossimo 8 dicembre a Lisbona. Intorno agli spazi verdi del rinnovato campo scuola della “Vescovana”, Marotta è partito fortissimo in gara Junior, fiancheggiando spalla a spalla per il primo chilometro i più quotati avversari. Lasciata la zona podio, dominata da Luca Alfieri (PBM Bovisio Masciago), Francesco Guerra (RCF Roma Sud) e Marco Fontana Granotto (Atletica Insieme Verona), il runner conflentese si è posizionato a metà gruppo su un tracciato non del tutto congeniale alle sue lunghe leve, considerati i diversi cambi di direzione, completando i 6 km della 7ª edizione del Cross Valmusone in 20’15’’ (3’20’’ la media finale a km), risultando 9° tra gli atleti al primo anno di appartenenza alla categoria. Un’esperienza molto positiva, che si incastra perfettamente nel percorso di crescita già programmato per il nuovo enfant prodige della scuderia bruzia, allenato dal Direttore Tecnico di K42, nonché neo FTR di Fidal Calabria, Maurizio Leone.

Giaxo
Giacomo Marotta nel gruppo di testa, di fianco al vincitore Luca Alfieri (pettorale 446)

partexza Junior Osixo
La nuova pista di atletica di Osimo inaugurata in occasione del 7° Cross Valmusone

Ampiamente condizionate dal maltempo le mezze maratone di Verona e Caserta, gare che hanno visto impegnati domenica scorsa due run K42 in tenuta neroverde, Norberto Rogato e Massimo Palermo. Il trentaquattrenne podista cosentino, alla prima stagione agonistica, perfeziona il suo miglior crono sui 21km alla Cangrande Half Marathon, distanza inserita all’interno della 18ª Verona Marathon, concludendo in décalage su piazza Bra al 203° posto su 2302 finisher, con il tempo di 1h30’41’’, 2 minuti e 20 secondi in meno rispetto alla mezza di Trani del 13 ottobre. Si è scatenato il diluvio prima del via a Caserta e il cetrarese Massimo Palermo ha dovuto faticare non poco per chiudere la 6ª edizione della Reggia-Reggia in 1h30’38’’, classificandosi 121° su 1122 arrivati. Forti emozioni per il pedacese Francesco Cava alla sua prima Maratona di New York, conclusa in 4h36’40’’. Esperienza che gli è valso l’encomio da parte dell’amministrazione comunale di Casali del Manco (CS), come primo cittadino ad aver partecipato alla più grande kermesse podistica del mondo.

PalerxoMassimo Palermo nel diluvio di Caserta

CAVA A NEW YORKFrancesco Cava a New York

Ritrovo con cena ieri sera tra vecchie glorie e simpatizzanti dell’atletica cosentina. Il ritorno in voga della regina degli sport in città, dopo anni di oblio, ha stimolato l’adunata di una miscellanea di ex atleti bruzi protagonisti in un arco temporale di quasi quarant’anni di corse, salti, lanci e prove multiple che hanno dato lustro all’atletica locale anche a livello nazionale. Tra ricordi, aneddoti e amarcord, seduti intorno al tavolo di un noto ristorante dell’hinterland, si sono ritrovati l’altista Gianfranco Nardi, i mezzofondisti prolungati Antonio Zumbo, Amedeo De Marco e Maurizio Leone, gli ostacolisti Massimo e Luca Grandinetti, i mezzofondisti veloci Serafino Marchese e Ferdinando Ritrovato, la pesista Lina Senatore e i velocisti Marcello Piro, Gianluca De Santis e Gianluca Donato. Un bagaglio esperienziale di alto valore tecnico, che a vario titolo molti di loro mettono quotidianamente a disposizione delle giovani leve giallonere.

mezzofondisti prolungati
I mezzofondisti prolungati Antonio Zumbo, Maurizio Leone e Amedeo De Marco

rexord 4x400I 'quattrocentisti' detentori del record regionale 4X400 datato 1989

Nuovo personal best sui 42 chilometri realizzato domenica 10 novembre da Salvatore De Bernardo alla 21ª edizione della maratona di Ravenna. L’escalation prestazionale registrata negli ultimi anni dal runner di Acri, tesserato con la scuderia bruzia dal 2011, ha prodotto sulle strade emiliane un ulteriore abbassamento di 2 minuti e 40 secondi del suo miglior tempo sulla distanza, realizzato lo scorso aprile a Milano. De Bernardo, partito in prima gabbia, è transitato al rilevamento del 5° km in 26’36’’ e in 1h34’01’’ alla mezza, tagliando in perfetta media il traguardo posto sulla centralissima via Roma con il crono finale di 3h08’ netti (3h07’51’’ in real time). Stessa domenica alla durissima maratona di Atene, Luca Attanasio, dopo il famigerato giro conclusivo all’interno del Panatinaiko, ferma il cronometro su 3h32’57’’. Emozioni forti anche per Maurizio Leone, invitato nella capitale greca insieme ad Ottavio Andriani e Giovanni Ruggiero, a celebrare i 15 anni dal glorioso oro olimpico dell’amico Stefano Baldini. Il coach e direttore tecnico giallonero, ha compiuto una vera e propria impresa completando la maratona senza una preparazione atletica adeguata, con il tempo di 3h21’44’’. Venerdì 1 novembre sono giunti da Roma segnali positivi in casa K42, dopo la 12ª edizione della corsa dei Santi, grazie alla performance confortante di Damiano Spina, capace di chiudere i 10 km in 37’57’’, suo miglior tempo ufficioso sulla distanza (percorso non omologato e pertanto non valido come personal best), risultato che fa ben separare in vista della prossima ed impregnativa stagione Master 2020.

Partexza Atexe
Leone, Baldini, Andriani e Ruggiero alla partenza

Atexe 4
Gli ex azzurri dopo l’arrivo

AttaAtexe
Luca Attanasio prima della partenza e al Panatinaiko

Daxiaxo e XAssixo
Damiano Spina medagliato a Roma

Mercoledì, 30 Ottobre 2019 23:27

DIEGO BRUNO 6° POSTO CON PB A BARI

Un fine settimana pienamente soddisfacente per la Cosenza K42, grazie alle ottime prestazioni individuali di alcuni runners gialloneri e alla conclusione del campionato calabrese a squadre di corsa su strada con lo scettro del vincitore in pugno già da qualche settimana. Sabato 26 ottobre Luigi Imbrogno ha partecipato ad Arezzo al 9° Campionato Italiano VV.F. di fondo su pista, sulla distanza dei 5000 metri, conquistando il terzo gradino del podio assoluto e il titolo nazionale di categoria, con il crono 17’05’’ (sette secondi sopra il suo miglior tempo). Domenica 27 ottobre alla 7ª Ganten Bari21 Half Marathon, sul percorso da 10 km, Diego Bruno frantuma in 39’12’’ (39’07’’ in real time) il suo precedente pb stabilito ad agosto 2018 alla Normanna di Mileto, classificandosi sulle strade del capoluogo pugliese al 6° posto assoluto e 2° SM40 su 164 finisher. Un po’ più a nord dell’Adriatico, alla Huawei Venicemarathon 2019, Domenico Raimondo soffre nel finale ma chiude egregiamente la 42 chilometri veneziana in 3h09’16’’, non distante dai suoi consueti standard. Una formalità a San Costantino Calabro (VV), ultima prova del CdS regionale master, con sgambata free collettiva per la maggior parte degli atleti artefici della vittoria di Club.

Bari 2
Diego Bruno in gara alla 10 Km di Bari

LI
Luigi Imbrogno ha vinto ad Arezzo il titolo italiano SM50 dei VV.F.

Sax Xostaxtixo
Giovanni Curia sempre presente alle gare del CdS master 

Giovedì, 24 Ottobre 2019 07:44

DOPPIO PODIO K42 A MONTALTO UFFUGO

All’insegna della solidarietà e dell'aggregazione si è svolta domenica 20 ottobre a Montalto Uffugo (CS), zona Villaggio, la 1ª edizione di CorriAmo la Vita, gara su strada di 6 km, indetta dall’Associazione ‘Solleticando te’ e organizzata in collaborazione con l’US Acli di Cosenza e il Comitato Regionale della Fidal. Su un tracciato ‘muscolare’ a giro unico con diversi cambi di direzione e saliscendi, ha preso il largo sin dai primi metri il sedicenne di origini marocchine Ahmed Semmah, tesserato Atletica Cosenza, bronzo sui 3000m lo scorso giugno ad Agropoli durante i Campionati Italiani Allievi su pista, completando in solitaria il percorso alla media di 3’15’’ a km con il crono finale di 20’24’’. Sul secondo gradino del podio è salito uno dei migliori atleti master della compagine podistica bruzia "Cosenza K42", Luigi Imbrogno, prossimamente impegnato sulle strade di Arezzo ai Campionati Italiani Vigili del Fuoco di mezza maratona, che ha distanziato il resto degli avversari intorno al terzo chilometro, nei pressi del centro abitato di Sant’Antonello, giungendo 2° al traguardo in 21’50’’. Distaccato di 30 secondi l’atleta fuscaldese Agostino Esposito (Cosenza K42), ha conquistato un meritatissimo bronzo. Al 4° posto Alessio Carrozzo dell’Atletica Rendese, seguito da Damiano Spina e Mariano Gaudiello, entrambi Cosenza K42. In gara femminile si è imposta Stefania De Napoli (Cosenza K42), davanti a Chiara Olivieri (Team Basile Cetraro) e Monica Taiani (Libertas Atletica Lamezia).

20191020 1034490
La partenza

de xapoli
Il podio femminile

20191020 110520
Stefania De Napoli taglia il traguardo

20191020 110154
L’ultras Cosenza Salvatore Muzzillo, detto Rinetto, sempre vicino alle iniziative di solidarietà

Si è svolta sabato 19 ottobre al campo coni "A. Penna" di Reggio Calabria la manifestazione regionale giovanile su pista "Speed”, organizzata dall’Asd Sporting Club Atletica della città dello stretto, con lo scopo di proclamare il ragazzo e la ragazza più veloci della Calabria. Al meeting aperto alle sole categorie Esordienti, Ragazzi e Cadetti, maschili e femminili, con la possibilità di effettuare due gare per singolo atleta, la Cosenza K42 ha partecipato con i Cadetti Paolo Caratozzolo, Niccolò Termini, Linda Savaia e Martina Dodaro, e per la categoria Ragazzi con Luigi Conforti, Moses Dell’Accio, Bryan Filippo, Michele Greco, Salvatore Savaia e Sara Salerno. Unica rappresentante per la categoria esordienti, l’Eso10 Sara De Vico. Sulla distanza dei 300 metri cadetti, Niccolò Termini si impone in 44'' netti (migliorando il suo precedente pb stabilito a Matera lo scorso luglio) sul compagno di squadra Paolo Caratozzolo, argento in 45.32. In gara femminile Linda Savaia si migliora di un secondo ed è argento in 47.87. Si raddoppia sui 150 metri, vinti dal reggino Alessandro Vitale in 17.03 (nuovo record regionale), con Termini che chiude 2° in 20.63, davanti a Caratozzolo, all’esordio sulla distanza, bronzo in 21.22. Prima volta sui 150 metri anche per Linda Savaia che anticipa tutte le avversarie in prima serie con l’ottimo 21.81, utile per il terzo gradino del podio in classifica finale. Martina Dodaro è 4ª in prima serie in 24.63. A conclusione delle tre serie sui 150 metri categoria Ragazzi, all’esordio assoluto in canotta giallonera il talentuoso Bryan Filippo è bronzo in 20.73, mentre Luigi Conforti in 21.40 conquista il 5° posto, seguito da Moses Dell’Accio (6° in 22.01). Michele Greco e Salvatore Savaia si classificano 8° e 10° con i rispettivi crono di 22.24 e 24.92. In gara femminile Sara Salerno è 5ª con 24.24. Bella vittoria sui 50 metri esordienti femminili di Sara De Vico in 8.06. Oltre a Vitale dell’Asd Sporting Club RC, proclamata a fine meeting ragazza più veloce di Calabria, Rossella Mondilla della Fiamma Atletica Catanzaro.

podio 300Termini e Caratozzolo sul podio

Lida Savaia a RX
Linda Savaia bronzo sui 150 mertri

Sara De Vixo RX
Sara De Vico prima sui 50 metri Esordienti

Brax Filippo
Bryan Filippo nuovo talento dell’atletica giovanile

Festa
Giro di pista finale per tutti i partecipanti

I run over35 della Cosenza K42 portano in alto il vessillo giallonero a Trani, in occasione dei campionati italiani di società di mezza maratona. Domenica 13 ottobre l’11ª edizione della Tranincorsa ha ospitato i tricolori master individuali e per club a cui hanno aderito 253 squadre maschili e femminili per un totale di 2410 atleti. Più che ragguardevoli le prestazioni degli atleti bruzi, capaci di produrre con gli uomini 903 punti attraverso la somma dei migliori 16 piazzamenti di categoria. Risultato che ha consentito al team podistico di via degli stadi di entrare nella top ten, classificandosi al 6° posto davanti a società prestigiose come l’Atletica Tommaso Assi, organizzatrice dell’evento, la Pedone-Riccardi Bisceglie e l’Amatori Putignano. Dei 29 master maschili schierati in partenza a briglie sciolte in zona porto (senza gabbie per categorie), tra gli SM35 il 17° posto di Damiano Spina in 1h23'19" genera 84 punti. Nella stessa categoria il 30° posto di Arturo Leccadito (esordio sulla mezza in 1h25’35’’) frutta per il forziere di K42 71 punti. Non rende invece nessun punteggio lo sforzo di Daniele Percacciuolo tra i pari età, ritiratosi al 18° km per il riacutizzarsi di un fastidio articolare. Nuovo personal best sulla distanza per Roberto Caruso (1h27’45’’) e Diego Bruno (1h27’46’’), entrambi quasi due minuti sotto il precedente pb, posizionati 59° e 60° in SM40, fornendo insieme 83 punti. Nella stessa categoria il 78° posto di Luca Attanasio in 1h31’02’’, regala ben 23 punti. Massimo Palermo in 1h32’31’’, 13 punti. Svolgono il ruolo di guastatori, togliendo spazi agli avversari, Luca Consolo (1h34’22’’), Massimino Cozza (1h34’46’’), Stefano Bruno (1h34’47’’) e Filippo Giglio (1h46’56’’), tutti oltre la centesima posizione di categoria, per le quali il regolamento Fidal non assegna punteggi. L’1h29’36’’ di Vittorio Iantorno vale 37 punti tra gli SM45. Nella medesima categoria Massimiliano Caputo (1h33’43’’) dà il suo contributo con 4 utilissimi punti. L’ex velocista Serafino Marchese chiude in 201° posizione SM45 con 1h44’52’’. Determinante l’apporto dei due big SM50 Francesco Turano e Luigi Imbrogno, rispettivamente 6° in 1h18’13’’ e 8° in 1h18’39’’, per un totale di 188 punti. Tra gli stessi pari età Salvatore De Bernardo procura 55 punti in 1h33’04’’ e Massimiliano Artuso 45 in 1h34’23’’. Francesco Cava 162° SM50 realizza il suo nuovo pb in 1h45’35’’, ottimo viatico in vista dell’imminente maratona di New York. Soffre ma arriva 232° SM50 Cosimo Raho in 1h54:10. Vincenzo Martire chiude 315° in 2h06’23’’. Nella SM55 Giovanni Curia in 1h32’15’’ porta in dote 72 punti, mentre Antonio Posa con 1h34’46’’ 61 punti. I fratelli Luciani concludono in 1h39'24" Salvatore (41 punti) e 1h53'00" Lucio. Tra gli SM60 Pasquale Marra fa 2h12’56’’. Tra gli SM65 Lido Tundis con 1h53’24’’ ottiene 50 punti e Angelo Marinello termina in 2h07’51’’, racimolando 25 preziosissimi punti. Vincenzo Burreci tra gli SM70 con 1h53’02’’ porta a casa 59 punti. Fuori classifica anche due atleti assoluti, Aldo Carbone, ritiratosi al 12° km, e Norberto Rogato all’esordio sulla distanza con un buon 1h32’59’’. La gara è stata vinta dal Senior-Master35 della Casone Noceto Giovanni Auciello, allenato da Maurizio Leone, primo al traguardo in 1h07'46". Nella competizione femminile, vinta da Cecilia Flori dell’Atletica Villa Guglielmi di Roma, con il tempo di 1h21’35’’, in evidenza tra le SF40 Sabrina Gioberti, 14ª in 1h35’35’’. Maria Rosaria Caldarola chiude 82ª con il crono di 2h28’08’’. Stefania De Napoli tra le SF45 si classifica al 33° posto in 1h49’27’’. In SF50 Nuccia Fondacaro termina 22ª in 1h52’12’’. Maria Gabriella Bartoletti è 16ª SF55 con 1h54’52’’. Rosetta Strancone si piazza 12ª SF65 in 2h21’51’’. Il totale dei punteggi conquistati nelle singole categorie, 410 punti, consente alle lady di K42 di approdare al 13° posto nella classifica a squadre femminili su 116 società presenti. Nello stesso giorno a Bucarest Angelo Sorcale si impone tra gli SM65 sulla distanza dei 10 km in 47’27’’.

2BC 12C 4787827 3651895229 5
Francesco Turano al traguardo

69 2BC 4787827 3650898636 5
Luigi Imbrogno 8° posto SM50

336 10B 4787827 3650899302 5
Damiano Spina ha conquistato 84 punti

103 FA 4787827 3650900124 5
Performance eccellente per Diego Bruno e Roberto Caruso

72542661 846840649043991 7847183980284608512 n
Aldo Carbone si è ritirato al 12° Km

26C 7D 4787827 3650901769 5
Salvatore De Bernardo ha chiuso in 1h33’04’’ 

6E 1B4 4787827 3650907605 5
L'ex velocista Serafino Marchese

224 A9 4787827 3650908071 5
Filippo Giglio in gara

180 398 4787827 3650904969 5
Massimino Cozza

79 3A7 4787827 3650900558 5
Il triatleta Vittorio Iantorno

F0 30 4787827 3650900840 5
Luca Attanasio ha contribuito al risultato di squadra con 23 punti

3C0 2 4787827 3650909127 5
Lucio Luciani e Vincenzo Burreci

8E 27F 4787827 3650913661 5
L'SM65 Angelo Marinello ha contribuito con 25 punti

Rao
Cosimo Raho con il pettorale 1773

194 282 4787827 3650914224 5
Pasquale Marra

7 358 4787827 3650913487 5
Vincenzo Martire

72547962 846852075709515 1716935016484700160 n
Francesco Cava correrà a New York

Sabrixa
Sabrina Gioberti

6E 296 4787827 3650911605 5
Maria Gabriella Bartoletti

In attesa della partenza
Atleti ed accompagnatori al porto di Trani in attesa della partenza

Sorxale
Angelo Sorcale a Bucarest

Sabato, 12 Ottobre 2019 09:37

EDO SANCHEZ VINCE I CAMPIONATI UNIVERSITARI

C’è un tocco di K42 nell’impresa compiuta dall’UniCal ai XXXI Campionati Nazionali Universitari di Podismo, disputatisi domenica 6 ottobre a Pescara. La squadra dei runners dell’ateneo calabrese si è imposta su quella di Firenze e di Chieti-Pescara, grazie anche al contributo di 8 atleti tesserati Cosenza K42. Sui circa 9 chilometri di percorso, Eric Eduardo Sanchez Chávez, atleta di punta del team giallonero, ha tagliato per primo il traguardo posto in piazza della Rinascita con il tempo di 28’57’’, all’apprezzabile media di 3’25’’ a km, anticipando di dieci secondi il fiorentino Berardo Nicese. In grande evidenza Arturo Leccadito, 5° assoluto con un finale poderoso che gli vale il titolo di categoria con il crono di 29’57’’. Alle sue spalle Massimo Conforti, tesserato Dojo Judo, 6° in 30’12’’. Mariano Marotta della Polisportiva Magna Greace di Cassano Ionio, chiude 18° in 34’11’’. Gianluigi Greco, non al top della forma, si classifica 19° con il tempo di 34’27’’. I fratelli Folino si piazzano al 25° posto (Nicola 34’52’’) e all’81° posto (Gianluigi 44’18’’). Giuseppe Piero Guido (55° in 40’27’’) sgomma alla partenza passando ai primi cinquecento metri con i talloni dietro la nuca alla media di 2’57’’, trascinando nell’asfissia l’inconsapevole Alessandro Vitale (64° in 41’57’’). Al 105° posto il presidente del C.R.U.C. Alessandro Sole, al traguardo in 46’33’’. 129° Roberto Pizzolotto (50’46’’). In gara anche la giallonera Gudrun Wiesel. 

La sqadra
La squadra podistica dell’Università della Calabria